Superbike: Toseland pronto per Portimao

James Toseland
Il ritorno al passato di James Toseland non è iniziato di certo nel migliore dei modi. Nel primo appuntamento del mondiale superbike 2010 il pilota inglese ha dovuto far fronte a diverse problematiche di natura tecnica che ne hanno condizionato il rendimento sia nelle libere che nel prosieguo del weekend. Come se non bastasse il buon Jim si è procurato una frattura alla mano sinistra durante le qualifiche di Phillip Island, che gli ha impedito conseguentemente di disputare un sereno gp domenicale. L’inglese infatti è caduto pesantemente in gara 1, riuscendo ad andare a punti solo nella manche successiva.

Le conseguenze dell’infortunio rimediato sono state peraltro più gravose di quanto previsto, come sottolineato dallo stesso rider ventinovenne. “Mi sono fatto male un po’ più di quanto pensassi e con tutti gli anestetici che ho assunto durante il weekend di gara e durante la gara stessa non mi sono realmente reso conto di quello che mi ero fatto. -ha detto Toseland- Senza l’anestesia non sarei stato in grado di guidare ancora “.
 
Questo fastidioso imprevisto però non comprometterà quasi sicuramente le possibilità di vedere il pilota del team Yamaha Sterilgarda il sella alla sua YZF-R1 2010 in occasione del gp di Portimao, che si terrà il 28 Marzo in terra lusitana.
 
Ciò è emerso dalle dichiarazioni rilasciate dal diretto interessato, che proprio nella giornata odierna ha affermato: “C’è stata una bella frattura nel terzo osso metacarpale della mano, che avrà bisogno di maggior tempo di quanto pensassi. Ma sta andando meglio e sarà a posto in ogni caso per il gran premio portoghese, quindi non c’è nessun problema“.