Superbike, Sykes cerca il podio con Yamaha

La Yamaha quest’anno per dare l’assalto al mondiale superbike ha puntato su due giovani piloti esordienti nel campionato del mondo, ma dotati di un grande talento.

Uno, Ben Spies, è in testa al mondiale, l’altro non è riuscito a distinguersi in positivo, non riuscendo mai a salire sul podio nelle gare finora disputate. 
 

Tom Sykes è una delusione quest’anno nella Superbike, e lo stesso pilota inglese è deluso del proprio rendimento, in particolare dell’ultima gara del Nurburgring
 

“Onestamente, sono molto deluso. Il mio passo, nel warm-up della domenica mattina, era davvero competitivo e sapevo che se avessi ripetuto quei tempi avrei lottato per le posizioni di vertice. Le cose però sono andate in maniera diversa. 
 

Ci sono stati grandi problemi di grip, come abbiamo poi visto dalla acquisizione dati. Abbiamo cercato di modificare qualcosa per gara 2 ma la situazione non è cambiata molto. Adesso voglio solo mettermi questo weekend alle spalle e concentrarmi sulla prossima gara di Imola
 

Sono convinto che si possa fare qualcosa di speciale in questo finale di stagione e nelle ultime tre gare darò il massimo per concludere nel migliore dei modi il campionato.” 
 

Punterà così a quel podio che non è riuscito a ottenere finora con un rendimento molto altalenante.