Superbike, presentazione a Melbourne

Aall’88° piano dello Skydeck Eureka (considerato l’edificio più alto d’Australia) si è svolta la conferenza stampa di presentazione della prima prova del Campionato Mondiale Superbike 2010, che si svolgerà domenica prossima sul circuito di Phillip Island nella regione di Victoria. 
 

Non sono mancati all’evento Tim Holding, ministro del Turismo e Grandi Eventi dello Stato di Victoria, Paolo Flammini, CEO di Infront Motor Sports e Fergus Cameron, Amministratore Delegato del Circuito di Phillip Island, che hanno annunciato l’estensione del contratto tra il circuito australiano ed il Campionato Mondiale Superbike fino al 2014.

Il Ministro Tim Holding, soddisfatto, ha dichiarato: “E’ una grande notizia per lo Stato di Victoria, dato il maggiore interesse dei media di tutto il mondo per la prima gara Superbike dell’anno. Phillip Island ospita anche i test ufficiali, una settimana prima della gara, con la presenza di tutte le squadre, assicurando un ulteriore impulso per l’economia locale. 
 

Il Campionato Mondiale Superbike porta circa 15 milioni di Dollari Australiani in benefici economici per l’economia vittoriana, attraendo quasi 10.000 spettatori dagli altri stati, e fornisce l’opportunità ai nostri abitanti di potersi godere uno sport motoristico a livello mondiale praticamente nel loro giardino”. 
 

Paolo Flammini ha aggiunto: “Per noi tutti di Infront Motor Sports è un grande piacere poter confermare che, grazie al sostegno del Governo del Victoria, il contratto con il circuito di Phillip Island è stata prorogato fino al 2014, con un’opzione per un ulteriore periodo. Vorrei anche ringraziare gli organizzatori del circuito e tutti coloro che contribuiscono a questo grande spettacolo con la loro collaborazione ed il loro entusiasmo. 
 

Il Campionato Mondiale Superbike sta crescendo in importanza ogni anno, con la partecipazione di sette costruttori, e la gara di Phillip Island è sicuramente uno degli eventi più popolari della stagione, ed è molto apprezzato sia dagli spettatori che dai team e dai piloti. Anche se l’Australia è geograficamente lontana dalle nostre normali attività in Europa, posso assicurare tutti che questa gara è sempre al centro dei nostri pensieri e progetti in ogni stagione “. 
 

Al termine di questi due interventi la parola è passata ai sei piloti ufficiali presenti all’evento: Troy Corser (BMW), Chris Vermeulen (Kawasaki), James Toseland (Yamaha), Jonathan Rea (Honda), Leon Haslam (Suzuki) e Noriyuki Haga (Ducati), ed alle foto di rito. 
 

Particolare interessante la presenza di quattro piloti australiani in gara domenica: a Corser e Vermeulen, si aggiungono Andrew Pitt (BMW) e Joshua Brookes (Honda) che saranno un ulteriore motivo di interesse per gli appassionati che si recheranno sul circuito di Phillip Island.