Motogp: relax in Suzuki in vista dei test

Capirossi, Bautista e Denning a Hamamatsu
A breve avrà inizio un’intensa sessione di test che si svolgerà sul circuito di Sepang (Malesia). Per l’occasione i vari team della motogp avranno modo di implementare ulteriormente i propri mezzi e di appurare il livello di competitività dei piloti. Un duro lavoro dunque attende le compagini della classe regina del circus. La Suzuki in particolare avrà sicuramente un bel da fare. La casa giapponese infatti viene da un biennio disastroso, ed è alla disperata ricerca di riscatto. Del resto è risaputo che i vertici dell’azienda così come gli sponsor non siano più disposti a tollerare passi falsi.

Di questo è ben consapevole il comparto tecnici gestito da Denning, che ha già pianificato le strategia da usare durante le prove malesi. In attesa dei test però i “suzukiani” hanno trovato anche un po’ di tempo da dedicare a se stessi.
 
I piloti Loris Capirossi e Alvaro Bautista, al fianco del team manager Paul Denning, si sono recati in Giappone nel quartier generale della casa di Hamamatsu. Lì, grazie all’apporto fornito da Toshihiro Suzuki, Masanori Atsumi e dal Managing Officer Sadayuki Inobe hanno ammirato il suggestivo museo “Suzuki Plaza”.
 
Fatto ciò il trio si è spostato nel cuore pelsante del reparto corse, laddove ha discusso ampiamente con i vari ingegneri circa lo sviluppo tecnico della GSV-R 2010.
 
Questo piacevole fuoriporta ha soddisfatto particolarmente Loris Capirossi, che a tal proposito ha dichiarato: “”E’ stata una grande esperienza visitare il quartier generale e il centro tecnico ingegneristico di Suzuki. Ho anche visto qualche vecchia Suzuki che vorrei per me, magari potrei arrivare a qualche accordo. Le nostre riunioni nel Dipartimento Corse sono state molto importanti, e fanno capire quanto la Casa si stia impegnando per aiutare sia me che Alvaro. Ora vado a Sepang carico di motivazioni, sapendo che Suzuki mi appoggia al 100%