Superbike: Parrish elogia Toseland e Rea

Steve Parrish intervista Toseland
Il campionato superbike 2010 sta per partire, e con esso ovviamente anche il tradizionale toto-vincitori. I bookmakers infatti si stanno scatenando proprio in questi giorni, al fine di quantificare in termini numerici le chance di vittoria del roster del wsbk 2010. Quest’anno però avranno il loro bel da fare, visto che ci saranno diversi riders in grado di poter lottare per la conquista dell’iride. Di ciò è convinto anche Steve Parrish, ex pilota della classe 500 a cavallo degli anni ’70 e ’80, e oggi esperto commentatore per BBC Sport e BBC Radio oltre che per diverse emittenti via cavo.

Intervistato dai colleghi di Radio Crash.net, l’ex rider ha avuto modo di esprimere le proprie considerazioni in merito all’hannspree superbike 2010. Nello specifico il cinquantacinquenne ha parlato dei due piloti più rappresentativi (a suo dire) del consistente “plotone” britannico: James Toseland e Jonathan Rea.
 
Ecco uno stralcio di quanto dichiarato da Steve sul primo: “Penso che Toseland riuscirà ad adattarsi facilmente. E’ un pilota molto intelligente e determinato, e ad oggi puà contare su un’ottima esperienza accumulata in pista. Ha trascorso un brutto 2009 in motogp, ma solo perchè nel 2008 aveva vissuto un’ottima stagione. Ritengo inoltre che la presenza di Cal Crutchlow lo stimolerà ulteriormente a far bene”.
 
A parte questo Parrish ha elogiato ampiamente anche Rea, proferendo le seguenti parole: “Io penso che Jonathan Rea abbia la personalità, la determinazione e le qualità per puntare al top, e spero che un giorno passi in motogp. Penso inoltre che Rea sarà l’uomo dell’anno all’interno del campionato hannspree superbike 2010.”