Superbike: Crutchlow in sella alla Yamaha nel 2010

Un’altra telenovela ha avuto il suo epilogo. Anche Cal Crutchlow ha trovato una sistemazione per la stagione 2010. Il britannico ha infatti trovato un accordo col team Yamaha giudato dal ds italiano Massimo Meregalli.

Alla fine dunque il giovane ha optato per la superbike, scartando di fatto la soluzione moto2, nonostante la Dorna premesse abbastanza per un suo passaggio al motomondiale. L’arrivo di Crutchlow all’interno del circus di Ezpeleta avrebbe infatti portato una buona dote in termini economici, vista la scarsa presenza di piloti d’oltremanica.
 
Tuttavia Cal ha deciso di sottrarsi a queste logiche, preferendo dare una naturale prosecuzione alla sua carriera di pilota. Il ragazzo di Coventry milita da sempre all’interno del circuito sbk, avendo milatato nella bsb ma anche nel campionato supersport.
 
Oltretutto, la scelta del ventiquattrenne è stata dettata dalla possibilità di militare in una scuderia valida che dispone di una moto prestante che gli permetterà di competere con i migliori del campionato. Non dimentichiamoci infatti che a Cal spetterà l’onore/onere di guidare la moto che quest’anno è stata ad appannaggio del texano Ben Spies.
 
Compagno di squadra dell’attuale pilota della supersport sarà James Toseland, che proprio oggi ha ufficializzato il suo ritorno in superbike tra le fila della Yamaha Motor.
 
Il buon Cal però, prima di cimentarsi nella nuova avventura, sarà chiamato a chiudere in bellezza il campionato supersport, in cui fin ora ha meritatamente primeggiato. Per farlo dovrà piegare le residue resistenze di Eugene Laverty.