Superbike: Colaninno celebra Biaggi

Max Biaggi campione del mondo superbike 2010. Un auspicio ad inizio stagione che in ultima analisi si è realizzato. Merito di un’Aprilia sensazionale, ma soprattutto di un pilota estremamente determinato a far bene, che nel corso del championship ha dimostrato di avere una carica ed una qualità superiori rispetto a quella sfoderata dagli avversari. Conti alla mano infatti il “Corsaro” ha dimostrato di essere il più costante ma al contempo anche il più intraprendente della classe, a dispetto di una concorrenza agguerrita e instancabile.

Logico dunque che il successo di Biaggi abbia una valenza oltremodo significativa. Del resto nessuno si sarebbe aspettato che il campionato delle derivate sarebbe stato ad appannaggio di un trentanovenne.
 
Nessuno tranne Roberto Colaninno (presidente e ad del gruppo Piaggio), che a margine della vittoria del numero 3 ha dichiarato: “Quello di oggi è un risultato straordinario – dichiara Colaninno – un trionfo che arriva al secondo anno dall’ingresso di Aprilia nel mondiale Superbike e che conferma per l’ennesima volta l’eccellenza tecnica del Reparto Corse di Noale e del Gruppo Piaggio nel panorama mondiale del settore due ruote. Abbiamo conquistato questo titolo su una pista italiana, con un pilota italiano su una moto italiana, sponsorizzata da un marchio come Alitalia che porta l’Italia nel mondo. Non è mai successo in tutta la storia del mondiale Superbike ed è un fatto che rende tutti noi ancora più orgogliosi“.