Superbike: Biaggi sul trono del wbsk

Un 2010 così Max Biaggi non se lo sarebbe mai aspettato. A dire il vero in casa Aprilia ci si attendeva molto da questa stagione, anche se i risultati ottenuti dal “corsaro” hanno di gran lunga superato le più rosee previsioni. Da Miller Motorsports Park il pilota romano è diventato a tutti gli effetti il reggente della superbike. In vetta al campionato con quindici punti di vantaggio su Haslam, in testa alla classifica delle vittorie di manche (è a quota sei), Biaggi ha ampiamente dimostrato coi fatti di poter concorrere alla pari col rivale della Suzuki per la vittoria finale.

Certo è che per ottenere l’iride avrà il suo bel da fare, visto che tra l’altro mancano ancora molteplici appuntamenti prima del termine del campionato. Ciò nonostante Max ha recentemente palesato di volersi godere il momento e di guardare con fiducia al futuro. “Questa è la mia prima volta in testa al mondiale quest’anno – ha chiosato il rider ex motogpe sinceramente penso che sia un’ottima sensazione che ci rende orgogliosi del duro lavoro svolto fin qui. Personalmente sono e rimango concentrato per riuscire ad ottenere il massimo ogni volta che vado in pista ……il mondiale è ancora lungo.”
 
Oltre questo il trentottenne ha espresso ancora una volta tutto il suo apprezzamento per la superbike, ribadendo di aver sviluppato sin dagli esordi un gran feeling con la categoria. “Mi sono trovato subito a mio agio nel WSBK sin dal primo momento. Mi mancava un ambiente molto più spartano della MotoGP e credo di averlo trovato. Quest’anno per me non è cambiato nulla, il grande cambiamento l’ho fatto quando sono tornato a correre per Aprilia e con la squadra da me scelta per quest’avventura.”