Sicurezza stradale: primo meeting a Chianciano

Gli incidenti in moto molto spesso sono mortali
Questo fine settimana si tiene a Chianciano la prima edizione di un meeting italiano interamente dedicato alla sicurezza stradale: si tratta di un’incontro rivolto a tutti gli utenti della strada che desiderino approfondire alcune tematiche relative al comportamento appropriato da tenere durante la circolazione e ai rischi che si corrono o si fanno correre agli altri quando le regole non vengono rispettate.

Gli argomenti trattati sono i più vari: da problemi prettamente ingegneristici che però hanno importanti ricadute pratiche fino ai rudimenti di primo soccorso stradale e alla discussione sulle principali patologie che possono interessare coloro che, loro malgrado, sono coinvolti in un incidente stradale. Oltre a tutto questo, ci saranno dei tour predisposti dall’organizzazione e adatti ai guidatori di ogni mezzo (auto, moto, bicicletta) e anche, qualora fossero presenti, ai loro familiari. 
 
Nel Nord Europa eventi di questo tipo sono molto frequenti e frequentati, ma normalmente sono rivolti soprattutto ai bikers; la manifestazione italiana invece mira a coinvolgere tutti gli utenti della strada per dare una visione più generale e affrontare il grave problema degli incidenti stradali in maniera complessiva. 
 
Limitandoci al mondo delle due ruote, i dati sugli incidenti stradali sono veramente impressionanti e ogni iniziativa sulla sicurezza è dunque la benvenuta. 
 
Il mio augurio è che possa trattarsi di una conferenza che dia soprattutto consigli pratici a tutti i riders, senza perdersi in inutili e noiose lezioni teoriche che lasciano il tempo che trovano. Si potrebbe francamente cominciare con il consigliare un abbigliamento adeguato a chi gira in moto: convincere alcuni motociclisti che le protezioni non sono una spesa inutile sarebbe già un bel passo avanti visto quello che si vede per le strade in questo periodo.