Sicurezza Stradale – Polemica in Parlamento

Tra le tante questioni dibattute in Parlamento, non si può tralasciare quella relativa la Sicurezza Stradale.

Parlare di Sicurezza Stradale, però, sa facendo discutere, al contrario di quanto ci si aspetterebbe per argomenti di questa importanza.
Un tema caldo soprattutto per i motociclisti che, quotidianamente, si trovano a dover fare i conti con guard-rail pericolosi, caschi commercializzati anche senza aver superato i necessari test, incuria degli automobilisti e molto altro che, certo, non agevola chi conduce una motocicletta.
 
L’ obiettivo del nuovo dibattito parlamentare è quello di giungere alla definizione di un disegno di legge sulla sicurezza stradale da parte della Commissione Trasporti della Camera, in collaborazione con la maggior parte degli Enti che si occupano di trasporti, tra cui Confindustria e ANCMA.
 
Il Presidente Mario Valducci, in occasione dell’ inaugurazione del treno Frecciarossa ad alta velocità Milano-Roma, ha dichiarato che avrebbe chiesto al Governo di fare un decreto legge sulla sicurezza stradale.
Un’ affermazione che non sarebbe stata apprezzata da Michele Meta e da Silvia Velo, vicepresidente della Commissione Trasporti.Secondo costoro, infatti, “il tema è all’attenzione dei lavori parlamentari della commissione dove è ormai pronta una proposta di legge unanimemente condivisa per la quale, addirittura, stavamo pensando di ricorrere alla sede legislativa per velocizzarne l’ iter“.
Mario Valducci ha risposto sostenendo che “i morti di questi giorni ci ricordano quanto sia urgente il tema della sicurezza stradale e dunque, dopo aver discusso in Commissione Trasporti per oltre sette mesi delle modifiche da apportare al codice della strada, ho deciso di chiedere al governo di emanare un decreto legge in cui recepire il lavoro svolto in Commissione. Credo che nessuno possa eccepire i requisiti di necessità e urgenza in tema di sicurezza stradale“.
 
A prescindere dalle logiche politiche di partito, è positivo discutere di Sicurezza Stradale e riuscire a portare in Parlamento temi basilari come questo, al fine di giungere ad alcune soluzioni necessarie e auspicabili per tentare di arginare sensibilmente gli incidenti stradali e incrementare la sicurezza stessa.