SBK 2012: Team BMW Motorrad Motorsport presenta la BMW S1000RR

bmw_motorrad_motorsport_2012_SuperbikeCome già fatto dalle altre squadre di Superbike, come la Crescent Suzuki, anche la BMW ha divulgato la versione grafica definitiva per le proprie moto, le S1000RR che il team BMW Motorrad Motorsport porterà in pista a Phillip Island, per disputare i primi test collettivi in vista dell’inzio Superbike 2012.
Alla guida delle due moto di quella che sulla carta potrebbe essere la squadra maggiormente dotata di risorse, ci sono il riconfermato Leon Haslam e l’italiano Marco Melandri, ovvero i due ultimi vice-campioni delle stagioni passate, vinte rispettivamente da Biaggi e da Checa.

La combinazione di colori è quella bianco-blu-rossa, in sostanza nuova nel dettaglio ma classica nella base, ovvero quella dei colori tipicamente ufficiali e storici del Marchio tedesco. Dal punto di vista tecnico però vi sono novità maggiori, non solo di telaio e motore ma anche di elettronica.

Una ventata di rinnovamento per la squadra tedesca arriva in gran parte dall’Italia: nella squadra ufficiale infatti sbarca non solo Melandri ma anche il responsabile Andrea Dosoli; entrambi hanno larovato insieme proficuamente con la Yamaha e si ritrovano ora presso la squadra BMW ufficiale. Da rilevare poi che parte dello sviluppo fatto sulle nuove S1000RR, si basa sul lavoro realizzato dalla squadra “sorella” la BMW Motorrad Italia, che correrà quest’anno con Badovini e Fabrizio.

bmw_motorrad_motorsport_2012_piloti

Dopo essere stato la scorsa stagione team manager della squadra ufficiale Yamaha, prendendo il posto di Meregalli che è emigrato in MotoGP per seguire Ben Spies, Andrea Dosoli si ritrova per il 2012 come capo delle operazioni in pista per il team ufficiale BMW, quello tedesco.

Questo progetto è il più interessante ed avvincente nelle corse di stampo motociclistico – spiega Dosoli – perché riesco ad intravvedere il potenziale per poter vincere, per diventare una squadra di successo. Abbiamo una grande azienda alle nostre spalle, abbiamo la possibilità di lavorare con piloti di esperienza e dotati di enorme talento e stiamo diventando una squadra davvero competitiva. Il far parte di questo progetto è qualcosa che mi rende davvero orgoglioso ed è la ragione per cui sono qui”.

Riguardo alla squadra Dosoli spiega: “Abbiamo un gran potenziale in diverse aree, ma manca il collante per mettere assieme tutte queste risorse. Per questo voglio fare in modo di rendere tutto più unito, al fine di utilizzare al meglio questo potenziale”.

Pensando ai propri compiti il manager lombardo dichiara: “Voglio essere il collante tra i vari comparti del team e voglio lavorare per migliorare la squadra costantemente. Potrebbe capitare un problema in pista da risolvere, in quel caso tutti devono dare il loro aiuto per mettere a posto la situazione. Solo con la coesione si ottengono i risultati ed ogni membro della squadra deve guardare oltre quelle che sono le sue responsabilità”

bmw_motorrad_motorsport_2012_5
Circa i classici tre desideri, che vorrebbe vedere realizzati nella stagione 2012, Dosoli risponde: “Il primo desiderio sarebbe quello che tutti noi, ogni sera, andassimo a letto fieri del lavoro svolto nella giornata e sapendo di aver dato il massimo. Dopodiché vorrei dare a BMW ed ai piloti la prima vittoria del team. Il mio terzo desiderio è quello che la vittoria di gara rappresenti soltanto il primo passo verso obiettivi ancora più ambiziosi per il futuro”.