Moto2: Rolfo si fa male e abbandona i test

Roberto Rolfo
Che peccato! Non ci viene in mente un’altra espressione per commentare quanto accaduto a Roberto Rolfo nella giornata di ieri. Il pilota del team Italtrans Str, si è procurato un serio infortunio alla spalla durante i test in corso di svolgimento a Montmelò. Il tutto dopo aver sfoderato una prestazione davvero convincente. Roby infatti aveva girato, sia nel primo che in apertura del secondo giorno di prove, su tempi particolarmente interessanti. Purtroppò però questo imprevisto ha spazzato via i sogni di gloria del ventottenne, che si è improvvisamente trovato a far fronte ad una fastidiossima frattura.

La lussazione alla spalla sinistra rimediata durante le prove gli è costata infatti un’operazione presso la clinica Dexeus tesa a ridurre l’entità dell’infrazione. Per conseguenza, l’esperto rider torinese dovrà affrontare un corposo periodo di riposo forzato, al fine di evitare eventuali complicazioni.
 
Per la cronaca, la caduta di Rolfo non è stata l’unica ad “insanguinare” la tre giorni spagnola. Prima di lui infatti si sono sdraiati diversi piloti quali Alex Debon, Thomas Luthi, Fonsi Nieto, Raffaele De Rosa e Julian Simon. Tra questi però il solo Debon ha pagato uno scotto superiore al previsto, visto che ha riportato una frattura di media entità alla clavicola sinistra.
 
Nonostante questi spiacevoli avvenimenti, le prove hanno avuto comunque modo di svolgersi regolarmente. Al termine infatti il più veloce è stato il giapponese Tomizawa con la Suter in 1’49″4. Alle sue spalle Cluzel ed Hernandez. Confortanti anche i tempi fatti registrare dal plotone italiano. Rolfo, Corti e Baldolini sono riusciti a piazzarsi in ottava, nona e decima posizione.