Novità 2010: Roehr moto elettriche

Roehr: uno dei nuovi modelli elettrici
L’azienda americana Roehr, una delle poche ditte semi artigianali del settore motociclistico statunitense, ha progettato una nuova moto elettrica presentata in tre versioni e costruita a partire dal telaio di una Hyosung: la nuova creatura americana presenta prestazioni davvero interessanti, ma è piuttosto carente dal punto di vista ciclistico, estetico e del prezzo, aspetto quest’ultimo forse giustificato dal fatto che si tratta di una piccola azienda incapace di grandi economie di scala.

Tornando alla motocicletta, le tre versioni preparate hanno il nome di eSupersport, eSuperbike e RR eSuperbike: la prima presenta un motore in corrente alternata capace di sviluppare una potenza di 48 CV e una coppia di 142 Nm; le seconde montano due unità in corrente alternata che erogano 96 CV e 285 Nm e differiscono tra loro per freni e sospensioni, che nella RR sono rispettivamente Ohlins e Brembo
 
Dal punto di vista estetico, le linee ricordano molto alcune moto degli anni ’80, ma, volendo puntare oggi su una moto elettrica, è molto meglio puntare sulla Brammo Empulse, meno generosa dal punto di vista di potenza e coppia ma sicuramente più moderna. Il prezzo parte dai 17.000$ (circa 13.000 euro) per la eSupersport e arriva ai 35.000$ (27.000 euro) per la RR eSuperbike, decisamente alto ma giustificato dal fatto che si ha a che fare con un prodotto di tipo artigianale. 
 
Alcuni costruttori americani puntano ormai forte sui motori elettrici: uno dei pochi che va in controtendenza è la EcoMotors International finanziata da Bill Gates la quale porta avanti il progetto di un motore termico a due tempi alquanto singolare.