Nicky Hayden felice di Jerez

[galleria id=”1805″]Nicky Hayden sul circuito spagnolo di Jerez ha concluso la gara della MotoGP in quarta posizione, una delle migliori da lui disputate in questi due anni con la Ducati. 
 

Hayden sperava di lottare per il podio ma non è stato possibile. E’ riuscito invece a terminare la corsa davanti a Casey Stoner, suo compagno di squadra, come mai gli era capitato prima.

“Il quarto posto non è un disastro ma speravo di riuscire a mantenere il contatto con il gruppetto di testa per provare a lottare per il podio alla fine. 
 

Non sono contento soprattutto dei nove secondi di distacco ma, considerando che stiamo cercando di costruire una base solida, non è stato un fine settimana da buttare via. La squadra, la moto… tutto è andato molto bene, ma ci sono mancati un paio di decimi in gara. Pensavo di poter fare qualcosa di più, come in Qatar, ma non è andata così. 
 

Come ho detto ieri, i miei ragazzi hanno lavorato come dei matti per mettermi in condizione di fare bene e domani avranno ancora una giornata di duro lavoro, quindi a loro va un grande grazie. 
 

Questo è il team ufficiale della Ducati, e non ci mettiamo a fare i salti di gioia per un quarto posto, però ce lo teniamo e guardiamo avanti. Abbiamo raccolto dati e informazioni su cui lavorare e che dovrebbero aiutarci ad essere più competitivi a Le Mans. Speriamo di continuare a crescere.”