Motor Bike Expo 2012: Verona chiama, Misano risponde

Il Motor Bike Expo 2012 non finisce davvero mai di stupire e così, in un salone in cui le cruiser fanno da incontrastate padrone, capita di imbattersi nello stand del Misano World Circuit, pista che agli appassionati di motociclismo richiama alla mente non solo epici trionfi e grandi tragedie ma soprattutto la sempre più imminente ripresa delle attività su pista legate alla Superbike ed alla MotoGP, i massimi campionati mondiali del settore velocità e gli eventi decisamente più seguiti dal punto di vista mediatico.

In effetti al salone veronese delle due ruote la presenza di un angolo tutto dedicato al motociclismo sportivo non stona affatto ed anzi allo stand suddetto è possibile fare una salutare immersione nel mondo del motomondiale e del campionato iridato riservato alle derivate di serie oppure prendere informazioni sui turni di prove libere in pista che la società che gestisce l’autodromo mette a disposizione di tutti i riders
 
Ma non è tutto: infatti, proprio da Verona, partiranno le prevendite per il round romagnolo del mondiale Superbike (8-10 giugno 2012) e per il Gran Premio Aperol San Marino e Riviera di Rimini (14-16 settembre). Tali prevendite consentiranno, a partire dal 20 gennaio e fino al 29 febbraio, di usufruire di particolari sconti che non dispiaceranno di certo agli appassionati, soprattutto in questi tempi di dura crisi economica e di nuove tasse in arrivo. 
 
A questo proposito vale la pena di segnalare che, anche al di fuori delle promozioni citate, gli organizzatori hanno deciso di non aumentare i prezzi del biglietto d’ingresso per le gare del motomondiale: è il sesto anno consecutivo che ciò accade, fatto che, in un paese come l’Italia, meriterebbe la prima pagina di tutti i giornali ed un sentito ringraziamento da tanti consumatori. 
 
La fiera scaligera insomma si rivela ancora una volta dinamica e attenta a tutti gli aspetti del motociclismo, cosa che non solo fa piacere ma soprattutto che ne sta decretando un successo ampiamente meritato.