MotoGP, tutti vogliono la Ducati e c’è chi la lascia: addio a un passo

La MotoGP è nel pieno del mercato piloti, ed ora c’è una notizia che sorprende i fan. Ecco qual è la prossima mossa.

La pausa estiva della MotoGP è terminata con il successo di Aleix Espargarò maturato in quel di Silverstone, dove ha battuto Pecco Bagnaia. La striscia di cinque vittorie di fila della Ducati è dunque giunta al termine per mano di una grande Aprilia, che ha fatto vedere di essere una moto al top in alcune piste ed in certe condizioni.

MotoGP zarco addio ducati
MotoGP ed un cambiamento in Ducati (ANSA) – Nextmoto.it

La casa di Borgo Panigale è comunque il riferimento assoluto della MotoGP, ed anche i migliori, a volte, devono arrendersi alla concorrenza. Nel frattempo, si alternano varie voci di mercato in chiave futura, ed uno dei piloti della Ducati è ormai pronto per fare le valigie. Ecco di chi si tratta.

MotoGP, Johann Zarco verso l’addio alla Ducati

La stagione di MotoGP targata 2024 potrebbe partire con una griglia di partenza davvero molto diversa da quella attuale, ed il primo a scombinare le carte in tavola è stato Alex Rins. Ad inizio della scorsa settimana, è stato annunciato il passaggio dello spagnolo dalla Honda LCR alla Yamaha factory, dove andrà ad affiancare Fabio Quartararo.

Johann Zarco verso la Honda LCR
Johann Zarco in azione (ANSA) – Nextmoto.it

Ciò significa che Franco Morbidelli ha perso il proprio posto di pilota ufficiale della casa di Iwata, e la situazione sembra essere molto delicata per lui. Le possibilità di vedere il rider capitolino ancora in MotoGP la prossima stagione, purtroppo, non sono molto elevate, a meno che non si liberi qualche altra sella e non si presenti qualche bella occasione.

Com’è noto, il sogno di tutti è la Ducati, e tutte le selle sono ormai quasi occupate. Una di quelle che si potrebbe liberare è quella di Johann Zarco, pilota di casa Pramac, che potrebbe lasciare il team di Paolo Campinoti per passare alla Honda LCR, proprio in sostituzione di Rins.

Lo stesso Johann, nelle interviste rilasciate alla stampa, ha detto che la Honda è pur sempre la Honda, e che un pilota come lui potrebbe essere utile nelle fasi di sviluppo, ma che in questo momento sta facendo tutto il possibile per restare con la Pramac e continuare a guidare una Ducati.

Zarco ha poi fatto capire che è molto negativo, per lui, non avere un contratto per il 2024, cosa che, ovviamente, non lascia mai tranquillo un pilota. Negli ultimi giorni, il boss del team LCR, ovvero Lucio Cecchinello, non ha nascosto il proprio interesse per il francese, che potrebbe davvero sostituire Rins.

Tuttavia, non sembra possibile che Morbidelli si sposti in Pramac per rimpiazzare Zarco, ed in quel caso, potrebbe tornare in voga la pista di Marco Bezzecchi, che vuole a tutti i costi una Ducati ufficiali. Gli incastri di mercato sono soltanto all’inizio, e ci vorranno mesi per avere la griglia del futuro completa. Da capire anche quella che sarà la posizione del Gresini Racing, dove pare quasi certa la permanenza futura di Alex Marquez, mentre Fabio Di Giannantonio non ha affatto convinto e potrebbe perdere il proprio post già il prossimo anno.

Impostazioni privacy