MotoGP Test Losail: Casey Stoner soddisfatto e veloce

[galleria id=”589″]Quando Casey Stoner realizza questi riferimenti cronometrici in molti si chiedono come sia possibile, anche sul tracciato di Losail dove si sono disputati in questi giorni i test collettivi della MotoGP.

L’australiano, con la Ducati Desmosedici GP9, è infatti riuscito ad arrivare sul crono di 1’55″744, per la cronaca 1″2 inferiore a Valentino Rossi. 
 

Decisamente un tempo incredibile, specie pensando che è riuscito per ben due volte a scendere sotto l’1’56” nonostante condizioni del tracciato e temperature tutt’altro che favorevoli. 
 

“Sono ovviamente contento del tempo che sono riuscito a fare e del passo che ho tenuto, ma avremmo voluto fare un maggior numero di giri per fare altre prove”, afferma Casey Stoner. “Sapevamo però che verso le 22:00 le condizioni della pista sarebbero peggiorate e così e stato”
 

L’australiano, tuttavia, è stato protagonista di una caduta, della quale ci offre una spiegazione: “La scivolata in ingresso alla curva 2 è stata molto simile a quella dello scorso anno, praticamente da dritto. Sono rientrato con l’altra moto subito dopo, ma con l’asfalto così infido abbiamo preferito fermarci, perché le condizioni erano ulteriormente peggiorate. Siamo comunque riusciti a provare diverse soluzioni di elettronica, alcune positive altre meno, e a confermare le buone sensazioni che ho avuto ieri con il nuovo forcellone. Ci serve comunque ancora un po’ di tempo per capire meglio questo nuovo componente e continueremo a provarlo a Jerez”
 

Infine Casey Stoner ha parlato del suo polso, che sta progressivamente migliorando. “Il polso è andato abbastanza bene. Mi fa meno male rispetto a Sepang anche se la mobilità laterale non è migliorata molto. Bisognerà vedere come andrà nelle piste con brusche frenate in ingresso di curve a sinistra, che sono quelle che lo mettono più in crisi”.