MotoGP, Rossi vicino al mondiale

Basta anche un secondo posto per poter vedere Valentino Rossi festeggiare quasi come una vittoria il risultato di Phillip Island nella classe MotoGP.

Per via del ritiro di Jorge Lorenzo adesso il pilota già otto volte campione del mondo ha ben 38 punti di vantaggio e potrà correre in Malesia giocandosi il primo “match point”! 
 

“E’ stato uno dei secondi posti più divertenti e più importanti della mia carriera. Siamo stati al limite per l’intera gara, ed abbiamo fatto alcuni traversi davvero eccitanti. Una gara vecchio stile. Una gara del genere, sotto il sole di Phillip Island, garantisce una emozione incredibile, e mi sono davvero divertito. 
 

Ovvio, avrei voluto vincere, ma ho usato raziocinio: commettere un errore con Lorenzo fuori sarebbe stato un disastro. Comunque ci ho provato in alcune occasioni, ma Stoner era più veloce di me. Non ho mollato fino all’ultimo, ma Casey meritava davvero la vittoria; le mie congratulazioni. 
 

Ce ne andiamo da qui con venti importanti punti, il vantaggio in campionato è grande e si può tentare di risolvere la partita già in Malesia, dove avrò il primo match point.” 
 

Davide Brivio, Team Manager di Valentino Rossi, ha ben in pugno la situazione ed è convinto che già si potrà vincere il titolo a Sepang dove si proverà a ottenere il miglior risultato possibile. 
 

Una giornata importantissima per il campionato perché ora il vantaggio è di 38 punti. Peccato per la caduta di Lorenzo: chissà che gara ne sarebbe saltata fuori, se anche lui fosse stato della partita. Oggi Valentino ha gareggiato con la testa e con il cuore, provandoci a vincere ma senza rischiare di perdere i venti punti. 
 

Il team ha effettuato un grande lavoro per rendere il tutto possibile. Dobbiamo mantenere la stessa concentrazione anche la prossima settimana a Sepang, dove mireremo al miglior risultato possibile.”