Motogp: Rossi tornerà al Sachsenring

Rossi prova in stampelle a Misano
Incredibile Valentino Rossi. Il pilota ha annunciato che tornerà a correre domenica in occasione del gp che si correrà sul circuito del Sachsenring. Nulla di strano, se non fosse che appena un mese fa il dottore è stato vittima di un incidente al Mugello, che gli è costato una frattura scomposta ed esposta alla tibia ed al perone della gamba destra, seguita poi da un accurato intervento teso a limitarne l’incidenza. Roba gravosa dunque per qualunque essere umano, ma non per Valentino, che dopo aver temporeggiato per una manciata di settimane e tornato prontamente in sella (pur deambulando ancora con le stampelle).

Il campionissimo della motogp è infatti sceso in pista su una Yamaha R1 Superbike prima a Misano Adriatico e poi a Brno, dimostrando a suon di giri veloci di non aver perso lo smalto che fino ad ora lo aveva contraddistinto.
 
Questi interessanti riscontri avevano fatto pensare che il rider pesarese sarebbe riuscito a tornare ufficialmente a correre in corrispondenza del gp della Repubblica Ceca (cosa inizialmente data per incerta); tuttavia l’andazzo è stato incredibilmente stravolto dalle dichiarazioni rilasciate nella giornata di ieri da Rossi che ha annunciato il suo rientro con un perentorio ed ironico “Mi ero stancato di rimanere a casa”.
 
A queste esternazioni hanno fatto seguito ulteriori chiarimenti da parte di “Valentinik”, che ha fatto in breve il punto della situazione. “Sono elettrizzato, i miei dottori pensano che io possa correre in Germania. -ha chiosato un entusiasta Rossi- Giovedì vedrò il responsabile medico e avremo la decisione finale. Mi sono sentito a mio agio sulla R1, ma so che la mia M1 in pista è un’altra cosa. Sarà dura per me, ma mi mancano la moto e il team. Voglio provare. Non vedo l’ora di rivedere tutti e di tornare nel paddock“.