MotoGP, era tutto vero: avrà una wild card, tifosi sbigottiti

La notizia è ormai ufficiale, ed un pilota molto famoso tornerà in MotoGP. Ecco di chi si tratta e quando sarà in pista.

La stagione di MotoGP è ripresa dopo la lunga pausa estiva, con la tappa di Silverstone che ci ha deliziato grazie alla splendida battaglia che c’è stata per la vittoria. Dopo le cinque vittorie di fila per la Ducati, al top è salito Aleix Espargarò con l’Aprilia, che ha battuto Pecco Bagnaia all’ultimo giro.

MotoGP torna Bautista
MotoGP piloti in azione (ANSA) – Nextmoto.it

La casa di Borgo Panigale continua ad essere il riferimento assoluto, e la MotoGP si prepara ad abbracciare un grande ritorno, con i colori della Rossa, per la fine della stagione. La notizia era nell’aria da tempo, ma l’ufficializzazione è sempre un’altra cosa. Ecco chi sarà in pista a fine anno.

MotoGP, Alvaro Bautista sarà in sella a Sepang

Nonostante le smentite, Alvaro Bautista tornerà a correre in MotoGP, e lo farà con la Ducati al Gran Premio della Malesia, previsto per il prossimo 12 di novembre sul tracciato di Sepang. Il campione del mondo della Superbike, che è ormai vicino alla conquista del secondo titolo mondiale consecutivo, tornerà in sella ad una moto della top class, cosa che, in gara, non gli capita dalla fine del 2018.

Alvaro Bautista torna in MotoGP
Alvaro Bautista in azione (ANSA) – Nextmoto.it

Bautista aveva provato la Desmosedici GP23, rigorosamente in livrea Aruba.it, qualche mese fa sul tracciato di Misano, mettendo a referto anche dei tempi molto interessanti. Subito dopo questa prova, aveva dichiarato che il suo sogno sarebbe stato quello di correre proprio in Malesia, visto che ama particolarmente quella pista, ma che non era in programma una gara di MotoGP.

Tuttavia, la notizia è arrivata nelle ultime ore, ed il campione delle derivate di serie tornerà a farci vivere una grande emozione tra tre mesi esatti. La prova di Bautista sarà molto interessante da seguire, ma lui stesso ha dichiarato che l’obiettivo principale resta quello di primeggiare in Superbike.

Ecco le sue parole: “I test con la Desmosedici GP hanno dato buone indicazioni, mi sono divertito e sono andato bene. La gara in top class rappresenterà per me un bonus, visto che la Superbike resta la priorità assoluta per me. Una volta che la stagione sarà finita, andremo in Malesia e ci focalizzeremo su quella corsa. Ora andrò in vacanza e poi correremo a Magny-Cours“.

Bautista, anche se non lo ha chiaramente affermato, ha nel cuore il sogno di ripetere una grande impresa, che ci riporta indietro nel tempo, in particolare, al lontano 2006. Il Gran Premio della Comunità Valenciana di quell’anno, disputato sul tracciato di Valencia, vide la Ducati schierare Troy Bayliss, in una sorta di regalo di addio alla sua carriera in Superbike. C’è da dire che il rider australiano non se lo fece ripetere due volte, visto che dominò quella gara.

Bayliss partì nelle prime posizioni, e nel giorno in cui Nicky Hayden vinse il mondiale ponendo fine al dominio di Valentino Rossi, ottenne una vittoria strepitosa, dimostrando quello che era il suo valore anche in classe regina. Per Bautista non sarà facile, ma siamo certi che ce la metterà tutta.

Impostazioni privacy