MotoGP, dramma per il pilota: il dolore è stato troppo forte

L’ultimo weekend di MotoGP è stato drammatico per molti piloti. Uno di loro si è dovuto arrendere al dolore. Il racconto choc

L’ultimo weekend della MotoGP ha lasciato sensazioni diverse nei piloti ma anche nei team e nel pubblico. Vincitori diversi, molte emozioni e la sensazione che sarà una stagione infuocata.

MotoGP, dramma Quartararo a Le Mans
MotoGP, che sofferenza per un pilota (Ansa) – nextmoto.it

Finora il denominatore comune in queste prime cinque gare del Mondiale è stato uno solo: gli incidenti e le cadute. Lo abbiamo visto anche a Le Mans, tra la Sprint del sabato e il Gran Premio della domenica con sei piloti che non hanno finito la gara, a cominciare da Pecco Bagnaia e Maverick Viñales coinvolti in un clamoroso incidente.

Così, via libera per la Ducati di Marco Bezzecchi, autore di una grande rimonta e di una gara magistrale che conferma i suoi progressi. Il secondo successo stagionale per il romagnolo del Mooney Team VR46 lo proietta anche al secondo posto in classifica generale, appena un punto sotto a Pecco Bagnaia (alla terza caduta stagionale), con Brad Binder a -13 e Jorge Martin a -14. Nel Costruttori prosegue il dominio Ducati, con la Desmosedici che viaggia a +71 sulla KTM e tra i team è lotta tra VR46, Pramac e KTM.

Chi manca in questo elenco? Marc Marquez che nelle Qualifiche ha dato segni di risveglio, poi nella Sprint si è agganciato con Bagnaia e nella gara lunga è caduto. E la Yamaha di Fabio Quartararo che sta vivendo una prima parte di stagione ancora più difficile di quanto immaginasse.

MotoGP, dramma per il pilota: da metà gara in poi era senza un braccio

Il campione francese sperava che l’aria di casa e il calore del suo pubblico gli avrebbero ridato la forza per ritrovare quel podio finora in stagione mai raggiunto. Invece sabato è caduto mentre si trovava in rimonta a centro classifica e il Gran Premio è andato pure peggio.

Settimo posto per lui, anche a causa delle molte cadute perché la prestazione è stata in linea con le ultime uscite e la sua M1 non mostra progressi. In più per lui la gara si è trasformata in un calvario, per problemi fisici che si sono ripresentati all’improvviso.

Fabio Quartararo in crisi, stagione a rischio
Fabio Quartararo, il dolore è stato lancinante (Ansa) – nextmoto.it

Due anni fa il francese era stato operato per risolvere una sindrome compartimentale al braccio destro che lo limitava in prova e in gara, vincendo poi il Mondiale. Il problema è tornato alla viglia del GP di Le Mans e per questo si è fatto curare da un fisioterapista prima del via.

Quello che è successo, lo ha spiegato a fine gara a Canal+. Secondo lui il trattamento è stato fin troppo vigoroso e così da metà gara in poi il braccio gli ha procurato un dolore quasi insopportabile. “Penso che avremmo potuto fare un risultato migliore. Magari non lottare per il podio, ma arrivare tra i primi cinque penso che sarebbe stato fattibile”. Invece con un braccio gonfio e una moto che non va, ha ottenuto il massimo.