MotoGP, decisione pazzesca per contenere i costi: c’è il comunicato ufficiale

La MotoGp è alle prese con un’imponente manovra atta a dare una contenuta ai troppi costi di gestione. Vediamo qual’è.

Non sono solo donne e motori a creare gioie e dolori. Anche il denaro crea queste dinamiche di buono e cattivo gusto. Sono tantissimi i soldi che girano intorno a diversi settori del Motorsport, utilizzati sia in ase di produzione dei mezzi protagonisti, sia per quanto riguarda il pagamento degli attori principali in pista: i piloti. Dietro di sé, i team hanno, comunque, degli ottimi sponsor, in grado di coprire parte dei costi di gestione.

MotoGp decisione 732023 NextMoto
Nuova decisione in MotoGp (NextMoto)

Non sempre, però, questi possono bastare a regalare ai tifosi ciò per cui pagano il prezzo del biglietto. L’agognata vittoria è sempre più difficile da conquistare, dato che sono sempre i soliti team ad avere la meglio sugli altri. Non è mai così scontata, vero, ma neanche troppo lottata. Per quanto riguarda il mondo delle motociclette, la Ducati, la Yamaha e la Honda la fanno da padrone. Ma anche per loro ci saranno delle sorprese nel 2023.

La nuova stagione di MotoGp a risparmio

Secondo quanto riportato dal sito di Motorsport, c’è una comunicazione ufficiale che va ad indicare dei cambiamenti per la stagione del 2023. Questi saranno apportati solamente per i team factory, mentre quelli satellite continueranno con gli stessi assemblaggi del passato anno. Si tratta, infatti, di una modifica determinante in un elemento montato all’interno della moto.

Si tratta di uno di quei cambiamenti che saranno determinanti per poter risparmiare diversi fondi. Parliamo di un aggiornamento che verrà fatto alla centralina e che sarà determinante durante e dinamiche di gara. Tale elemento non è riuscito, in un primo momento, a raggiungere tutti i prototipi esistenti nel settore della MotoGp. 

Di cosa si tratta

Andamo a informare che tale iniziativa è stata presa in preparazione ai tipi di motore che andranno montati nel 2024. Le nuove regolamentazioni, in merito alla necessità di trasformare i mezzi da gara in veicoli meno inquinanti,andranno quindi a vedere il loro preludio già nel 2023.

L’aggiornamento che verrà effettuato sulla centralina sarà fondamentale per poter permettere ai team di esternare un lavoro che essi stessi facevano. Ciò, però, comportava un esborso economico maggiore di quanto non avverrà nel 2023. In particolare, chi si prenderà carico della produzione delle nuove centraline sarà un’unica azienda esterna.

MotoGp risparmio economico 732023 NextMoto
Il risparmio deciso dalla MotoGp (NextMoto)

A parlarne è stato proprio un comunicato mostrato da Motorsport.it. In tale dichiarazione è stato specificato che “saranno 2 le centraline utilizzate nel 2023”. Quindi, la nuova verrà utilizzata per i team factory, mentre l’altra per i secondi team. Ma la nuova centralina verrà anche utilizzata dalle moto identiche a quelle dei team ufficiali. Il tutto è avvenuto per una maggiore sostenibilità, che “permetta ai team indipendenti di prosperare”.