Motogp: De Puniet è tornato sotto i ferri

La pausa post campionato è stata un vero toccasana per diversi piloti. C’è chi è andato in vacanza, chi ha iniziato a testare la nuova moto, e chi come Randy De Puniet è tornato “sotto i ferri” per tornare al top della forma.

Il francese ha disputato l’ultmo scorcio della stagione tra mille problemi. Ad agosto ha rimediato una frattura alla caviglia, rimediata durante un happening di motocross, che gli è costata l’applicazione di ben sette viti. Ciò ovviamente ha complicato la stagione di Randy, che nonostante tutto è comunque riuscito ad andare avanti grazie ad un’ottima forza di volontà e ad un intenso programma riabilitativo. Programma che peraltro ha dato i suoi frutti.
 
La caviglia è tornata in buone condizioni, così il driver della Honda LCR ha deciso di tornare sotto i ferri, al fine di rimuovere le viti che gli erano state applicate in precedenza. L’intervento ha avuto luogo venerdì scorso, ed è andato per il meglio.
 
A tal proposito, il pilota ventottenne ha dichiarato che l’operazione è stata “veloce” ed efficace ma soprattutto necessaria, visto che la presenza di corpi estranei nella caviglia stava iniziando a diventare fonte di risentimento fisico.
 
Con questo intervento dunque Randy potrà tornare nuovamente a correre al top della forma. Prima di ciò però dovra sottoporsi nuovamente ad un nuovo programma di riabilitazione, in modo da arrivare ai test di Sepang nelle migliori condizioni possibili.