MotoGP, Davide Brivio parla della Yamaha

Questo 2010 sarà un anno in cui la Yamaha avrà il difficile compito di provare a ripetere gli straordinari successi dell’anno scorso dove sono stati vinti tutti i mondiali e anche quasi tutte le gare della MotoGP grazie alle affermazioni di Valenitno Rossi e Jorge Lorenzo che hanno concludo nelle prime due posizioni. 
 

La concorrenza si è rafforzata ma la Yamaha è sicura di poter presentare nuovamente una moto veloce e competitiva per rivincere tutti i titoli piloti e costruttori della MotoGP. Nei test di Sepang della classe regina sono state presentate alcune novità che hanno reso la moto più veloce.

Lo ha assicurato Davide Brivio, team manager di Valentino Rossi al team Yamaha Fiat, che si dice soddisfatto di questo primo debutto della nuova moto. 
 

“La nuova M1 è leggermente diversa da quello dello scorso anno, iniziando dalla carena. Yamaha ha lavorato molto sull’aerodinamica di questa nuova moto con il fine di migliorare il rendimento e la velocità di punta, così come la refrigerazione del motore. Proprio Sepang è un buon posto per provare queste parti perché la temperatura è molto elevata. 
 

Altro aspetto su cui si è lavorato molto è il propulsore. Siamo stati obbligati a migliorarne l’affidabilità con l’obiettivo di non perdere nulla in performance. 
 

Yamaha ha cercato di trovare una nuova rigidità per il telaio nella speranza di migliorare la trazione della gomma senza perdere efficacia nel motore.” 
 

La Yamaha dovrà così cercare di esser veloce e allo stesso tempo affidabile, un pò come nella scorsa stagione dove nessun problema ha condizionato i due piloti.