Motogp: Capirossi torna in pista a Motegi

Loris Capirossi ha pienamente recuperato. Pertanto sarà possibile vederlo nuovamente all’opera già dal gp di Motegi. Un appuntamento molto importante sia per Capirex (in cerca di riscatto), che per la Suzuki, desiderosa a sua volta di ben figurare nel corso del gp di casa. Tre vittorie e altrettanti podi in MotoGP è il bilancio di Loris sul circuito nipponico. Bilancio che potrebbe essere implementato, sempre che il dito dolente non torni a creare grattacapi al pilota romagnolo. Certo è che il processo di riabilitazione sembra aver sortito degli ottimi effetti.

Il dito è recuperato al 90%, ma è solo un dito per cui sono assolutamente pronto per il fine settimana di gara. Faccio fisioterapia tutti i giorni e continuerò fino alla gara, per allora dovrebbe essere apposto. Motegi mi piace molto, è il mio circuito preferito, ho dei bellissimi ricordi“. Questo il commento di Capirossi in merito alle proprie condizioni fisiche e alle proprie aspettative in vista del weekend.
 
Il tutto suffragato dall’ottimo pregresso dell’emiliano sul tracciato giapponese, scandito da successi e risultati, come detto, degni di nota. “Ho vinto tre volte e sarebbe stupendo poter stare con il gruppetto di testa, -ha dichiarato il pilota del team Rizla Suzukisoprattutto in un fine settimana così speciale per la Suzuki. So che sarà difficile, ma tutto è possibile e dobbiamo continuare a credere in noi stessi“.
 
L’ottimismo di Capirossi, fa il paio con quello di Alvaro Bautista, che a sua volta ha parlato dellle proprie aspettative in ottica Motegi: “C’è ancora molto lavoro da fare sulla GSV-R, ma miglioriamo gara dopo gara e lo stesso vale per il mio stile di guida. So di dovermi qualificare meglio sabato, perché altrimenti devo recuperare molto in gara, sarà la mia priorità questa settimana. Se riesco a qualificarmi nelle prime due file chissà che cosa succederà in gara“.