MotoGP: Brno rischia di chiudere

La pista di Brno
Il circuito di Brno, pista storica per il motociclismo, rischia di dover chiudere i battenti per problemi di natura finanziaria dovuti alla crisi globale che sta colpendo il mondo delle due ruote e tutta l’economia nel suo complesso, specie nei mercati tradizionali più maturi.

Secondo alcune fonti la società che gestisce la pista, in perdita pare per 79 milioni di corone (circa 3,5 milioni di euro) nel 2010, non sarebbe quindi in grado di chiudere in pareggio il bilancio e dunque il GP della Repubblica Ceca che si correrà in estate potrebbe anche essere l’ultimo di una storia iniziata nel lontano 1965. 
 
Tutto questo è naturalmente stato notificato alla Dorna Sports che ora dovrà decidere il destino della gara e comunicarlo all’organizzazione e al pubblico in tempi sui quali è difficile al momento fare previsioni concrete. 
 
Non ci resta allora che aggiornare la lista delle piste che potrebbero sparire dai calendari delle competizioni sportive come il Nurburgring e Jerez e di quelle che forse non vedranno mai neanche la luce (Balatonring) in attesa di capire come il motociclismo sportivo uscirà dall’angolo in cui la crisi l’ha messo al momento. 
 
Il periodo non è certo dei più favorevoli per nessuno e il terremoto che ha colpito le big four giapponesi non aiuta di certo per cui tutto fa pensare che si andrà verso una ulteriore riduzione dei budget per le attività sportive. 
 
L’auspicio è naturalmente che tutto ciò passi in fretta e senza fare troppi danni ad uno sport altamente spettacolare che in molti hanno sfruttato per fare del business spesso in maniera troppo audace e adesso sta forse arrivando un conto salato da pagare per tutti.