Motogp: Brivio parla delle condizioni di Rossi

Procede senza intoppi il lungo cammino di riabilitazione che consentirà a Valentino Rossi di tornare a correre tra circa quattro mesi. L’intervento teso a ridurre l’entità della frattura alla gamba sembra essere andato per il meglio, tanto che a breve il pilota si trasferirà vicino casa per sottoporsi alle classiche terapie successive all’intervento. La speranza è ovviamente che possa tornare quantoprima in piedi, anche se in questi casi il decorso post operatorio ha una certa consistenza. I tifosi dunque dovranno pazientare un bel po’ prima di rivedere il loro beniamino derapare.

Nell’attesa però potranno quantomeno gioire per le dichiarazioni rilasciate da Davide Brivio, team manager della Yamaha. Poche ore fa infatti il fido tm del Dottore ha fatto il punto della situazione sulle condizioni del suo pupillo, palesando un certo ottimismo.
 
Valentino sta bene, tutto è andato per il meglio – ha affermato Brivio – al C.T.O. di Careggi è stato seguito al meglio, tutto è andato alla perfezione, dall’operazione al decorso. Oggi c’erano tutte le condizioni migliori perchè potesse lasciare l’ospedale ed andare a casa: adesso passerà per il centro di Cattolica per ulteriori accertamenti, ma almeno si avvicina a casa, dove lo attende una lunga riabillitazione. Valentino farà un primo controllo a luglio e nel frattempo cercherà di lavorare sulla muscolatura. Fretta per farlo rientrare non ne abbiamo, ne ha più lui di noi“.
 
A fronte di queste parole una cosa sembra essere lapalissiana. Con ogni probabilità infatti Valentino Rossi, forte della sua grande volitività, riuscire a tornare in pista ben prima rispetto alle previsioni ipotizzate in questi giorni dall’equipe medica che lo ha in cura. Del resto è risaputo che nella ripresa da un grave infortunio giochi un ruolo determinante la buona volontà del paziente. Ed in questo senso Valentino non si risparmierà di certo.