Motogp: Bautista entusiasta della Suzuki

Uno dei debuttanti della motogp 2010 sarà Alvaro Bautista, che dopo diversi anni trascorsi in 250 ha compiuto finalmente il grando salto. Come sappiamo il ragazzo è stato assunto dalla Suzuki, e pertanto sarà il nuovo compagno di squadra del navigato Loris Capirossi. La scuderia dunque presenterà dunque due piloti antitetici.
 
Ciò è frutto della volontà del direttivo della casa di Hamamatsu, che ha deciso di puntare su Capirex per poter sviluppare al meglio la moto, e al contempo ha anche investito su un giovane come Bautista che potrebbe regalare parecchie soddisfazioni in futuro.

Al momento però il pilota spagnolo sta attraversando la classica fase di apprendistato, giacchè è alle prese con intense sessioni di prove finalizzate a fargli un acquisire un buon feeling con la moto. Feeling che peraltro sembra già essere arrivato.
 
In una recente intervista rilasciata ai media spagnoli, Alvaro ha rivelato di sentirsi già a proprio agio in sella alla briosa Suzuki GSV-R, e di essere piacevolmente colpito dall’ambiente motogp. Il ragazzo infatti è rimasto sbalordito dal grande zelo e dalla notevole precisione con cui operano i tecnici del paddock.
 
Entusiasmo a parte, il venticinquenne ha anche evidenziato le difficoltà della classe regina del circus Dorna. In particolare si è soffermato ad analizzare il ruolo cruciale dell’elettronica, e le corpose differenze intercorrenti tra motogp e la vecchia classe 250.
 
Per sua fortuna però questi scogli potranno essere facilmenti superati. Bautista infatti si è detto particolarmente felice di avere Capirex come compagno di squadra, dal momento che è convinto che l’emiliano lo potrà aiutare ad inserirsi e a recepire i cosiddetti trucchetti del mestiere.