MotoGP, 50 vittorie per Bridgestone

Nella MotoGP a Phillip Island c’è stata una ricorrenza particolare, ossia la cinquantesima vittoria della Bridgestone in questa categoria.

Ormai in totale regime di monogomma la Bridgestone ha potuto tagliare questo traguardo anche se negli ultimi anni ha battuto la concorrenza di gran lunga, specie nel 2007 e 2008. 
 

La prima vittoria Bridgestone è del 2004 quando a Rio de Janeiro per il Gran Premio del Brasile vinse Makoto Tamada, regalando al marchio giapponese il primo successo. 
 

Il primo titolo mondiale è invece arrivato nel 2007 con Casey Stoner, che ha così portato la Bridgestone a ben 50 vittorie nel campionato. 
 

Hiroshi Yasukawa, direttore Bridgestone Corporation, ha dichiarato: “Vorrei congratularmi con Casey e la Ducati per la loro vittoria in Australia, la cinquantesima per noi. È bello che sia stato Casey a trionfare, visto che è stato il primo a vincere il titolo mondiale con noi. 
 

Siamo orgogliosi di aver raggiunto questo traguardo, e mentre questo è il primo anno da fornitori unici, è importante notare che i tre quarti di queste vittorie sono arrivati nell’era della competizione. Voglio ringraziare la FIM per il suo continuo supporto e auguro il meglio a tutti i team e piloti MotoGP per questo finale di stagione”. 
 

La Bridgestone resterà anche per i prossimi anni monogomma della MotoGP dopo aver vinto il ballotaggio con la Michelin lo scorso anno.