Maxi richiamo per questa moto: scovato il difetto, deve tornare in fabbrica

Attenzione ai proprietari di questo modello, la situazione è pessima: se non tornano in fabbrica alla svelta qualcuno potrebbe farsi male… 

Può capitare anche ai marchi migliori e più attenti alla qualità dei loro prodotti una situazione spiacevole come un maxi-richiamo su uno o più modelli. Di recente è successo perfino a BMW che viene considerata non a caso “la Rolls Royce” delle motociclette, quindi possiamo anche perdonare un brand se succede. L’importante è che il richiamo sia rapido e soprattutto, effettuato prima che qualcuno si ferisca o peggio.

Modello in richiamo
Questo modello è pericoloso – Nextmoto.it

Infatti capita spesso che una motocicletta, o un altro mezzo, abbia un grave difetto che però salta fuori per tanti motivi soltanto dopo che molti esemplari sono ormai stati venduti. Stessa cosa che è accaduta in questi giorni con un modello su tutti di una nota casa produttrice di moto che avrà il suo bel da fare per rimettere le cose a posto.

Stavolta la brutta notizia è toccata niente poco di meno che alla Yamaha, una casa famosissima sia nel mondo delle corse con cui ha tra l’altro vinto alcuni mondiali anche Valentino Rossi sia sul mercato civile: nemmeno questa incredibile reputazione del brand però le ha impedito di perdersi un importante dettaglio su un modello molto diffuso.

Yamaha, che guaio!

Il modello in questione è la Yamaha Téneré 700, un modello popolare tra gli appassionati di racing: l’esemplare è ormai in produzione dal 2019 e si tratta di una moto da cross con impostazione sportiva che sul mercato non si trova esattamente a due spiccioli, oltre tutto, dato che ha un prezzo di listino superiore ai 10mila Euro, se la volete prendere da nuova.

Yamaha richiamo immediato
Yamaha, attento al modello: potrebbe aver bisogno di un controllo (Press Media) – Nextmoto.it

Sotto la lente di ingrandimento delle autorità i modelli costruiti tra il primo aprile ed il trentuno luglio dello scorso anno, dovrebbero essere almeno 336, cosa che ci fa capire che Yamaha è già riuscita a circoscrivere il problema. L’intervento di manutenzione sarà effettuato appena i proprietari riporteranno le moto interessate al centro di assistenza più vicino.

Il problema riguarda una fascetta stringicavi assicurata in modo errato sul blocchetto. Sembra un difetto da poco ma questo potrebbe creare problemi all’impianto elettrico e in particolare modo, all’indicatore di direzione. Immaginate cosa potrebbe succedere ad un centauro che non può segnalare la svolta nel traffico ma che gira comunque convinto di averlo fatto. Esatto, l’incidente è dietro l’angolo e per fortuna, la casa ha scoperto tutto e interverrà di conseguenza.

Impostazioni privacy