Marquez, spunta un’ipotesi assurda: in Honda cominciano a tremare

Marc Marquez è sempre al centro della scena in MotoGP. C’è chi ipotizza un epilogo clamoroso e inaspettato

L’otto volte campione del mondo è il personaggio più seguito della MotoGP e il pubblico spera di rivederlo al top. Nell’aria c’è però una notizia che non renderebbe felice davvero nessuno, in primis proprio lui.

Marc Marquez ipotesi anno sabbatico
Marc Marquez, spunta un’ipotesi assurda (Ansa) – Nextmoto.it

Cosa farà Marc Marquez il prossimo anno? Questo è l’interrogativo più grande che pervade il paddock della MotoGP, tra indiscrezioni, depistaggi, qualche bufala e tanta voglia di cambiare aria. Si perché il fenomeno spagnolo è stufo di dover andare oltre i limiti per provare quantomeno a rimanere in scia con i migliori. Le Ducati e le KTM sono di un altro livello rispetto alla sua Honda che Marc deve spingere al limite con il rischio di cadute rovinose.

Non è un caso che metà delle gare a cui ha preso parte quest’anno sia finite con un incidente. Marquez è in cima alla lista delle scivolate del 2023 (14), nonostante sia stato fuori diversi GP per infortunio (vedi gli ultimi due al Sachsenring e ad Assen). Le promesse della Honda di creare una moto più competitiva per ora sembrano cadere nel nulla. Di pezzi in arrivo non ce ne sono e lo sviluppo procede a rilento. Chiudere il gap in tempi ragionevoli appare al momento impossibile e quindi si guarda altrove.

Marc Marquez, l’ipotesi è clamorosa

Marquez vorrebbe tanto interrompere prima della naturale scadenza a fine 2024, il suo contratto con l’ala dorata. Il problema è trovare un’alternativa credibile a cui affidarsi

Per motivi simili sia la Ducati che la KTM hanno a più riprese ribadito che nel 2024 non c’è spazio nei propri team per Marquez. Gli austriaci sono stati più possibilisti in ottica 2025, quando scadranno i contratti di Miller e Binder nel team ufficiale e si potrebbe pianificare qualcosa di diverso.

Marc Marquez addio Honda
Clamorosa indiscrezione sul futuro di Marquez (Ansa) – Nextmoto.it

Proprio in quest’ottica si inserisce il ragionamento di uno dei manager più apprezzati del Motomondiale, Simone Battistella (che curava gli interessi tra gli altri di Dovizioso). L’attuale procuratore di Alvaro Bautista, leader della Superbike, è intervenuto ai microfoni del podcast sulla MotoGP del sito The Race.

“L’unico modo che la Honda ha di tenere Marquez è mostrargli che ci sia un progetto serio di sviluppo. Un piano dettagliato per tornare a vincere il campionato”, da qui l’idea secondo il manager che “Marc potrebbe anche decidere di fermarsi per un anno“.

Insomma una stagione di riposo per capire dove poter andare e magari attendere sviluppi in KTM. Sicuramente sarebbe una grave perdita per tutta la MotoGP non avere il #93 in griglia di partenza nel 2023 ma, così, di certo non si può andare avanti.

Impostazioni privacy