La Ducati vuole umiliare le giapponesi: lanciata una nuova sfida

Il brand Ducati sta dominando nel motorsport a due ruote, ma c’è una categoria dove deve ancora vincere. Ecco i dettagli.

Il punto di riferimento in termini di motociclismo sportivo, al giorno d’oggi, si chiama Ducati, ed il dominio che la casa di Borgo Panigale ha imposto sulle discipline più importanti è stato a dir poco pazzesco. Pecco Bagnaia ha vinto gli ultimi due mondiali di MotoGP, stessa cosa fatta anche da Alvaro Bautista in Superbike. Inoltre, nel 2023 la Rossa delle due ruote ha piazzato il tris vincendo anche la Supersport, grazie al nostro Nicolò Bulega.

Ducati giapponesi obiettivo
Ducati nuova sfida (ANSA) – Nextmoto.it

In sostanza, la Ducati, oltre ad essere cresciuta in modo esponenziale nel settore prodotto, sta facendo mangiare la polvere alla concorrenza anche nel motorsport, con le giapponesi, che un tempo apparivano imprendibili, che ora sono costrette ad inseguire da lontano. I vertidi di Borgo Panigale però, non si accontentano, ed ora puntano a trionfare anche in un’altra disciplina. L’attacco al Sol Levante è lanciato.

Ducati, ora si punta anche all’endurance

La Ducati ha lanciato anche il programma motocross lo scorso anno, e siamo certi che le soddisfazioni arriveranno anche da quell’ambiente. Se c’è una categoria dove la Rossa non è impegnata, quella è l’endurance, vale a dire le gare di durata, che anche nel mondo delle moto sono molto affascinanti. Questo settore è sempre stato dominato dalle giapponesi, ma è tempo di lanciare il guanto di sfida da parte della casa italiana, che vuole dare un’altra lezione alle rivali.

Moto endurance arriva la Ducati
Moto endurance grande notizia (ANSA) – Nextmoto.it

Le giapponesi sono tutte impegnate nelle gare endurance, con colossi come Honda, Yamaha, Suzuki e Kawasaki che dominano nel campionato del mondo, del quale fanno parte gare mitiche come la 8 ore di Suzuka e la 24 ore di Le Mans. Il team ufficiale non è mai stato presente in queste competizioni, ma ora tutto potrebbe cambiare, con la Panigale V4 R che potrebbe essere l’arma giusta, dopo aver annichilito i marchi nipponici in Superbike negli ultimi anni.

Una conferma sul possibile nuovo programma è arrivata da Marco Zambenedetti, coordinatore tecnico della Ducati, il quale ha affermato: “Non posso escludere che arriveremo nelle gare di durata, non vedo perché non farlo. Negli ultimi anni, le opinioni sulla resistenza delle nostre moto sono cambiate, e le gare endurance sono un ottimo modo per dimostrarlo. Stiamo facendo già esperienza in Giappone e vogliamo competere alla 8 ore di Suzuka, una gara molto importante“.

Impostazioni privacy