La BMW R 1300 GS ha un segreto nascosto per le sue performance: vedere per credere

Le moto BMW sono note in tutte il mondo per la loro affidabilità. Il trucco nascosto della R 1300 GS sta facendo impazzire gli appassionati.

Il modello R 1300 GS, come tutti i modelli della serie R, rappresenta il non plus ultra della casa bavarese. Dispone di un motore boxer che viene assemblato presso lo stabilimento BMW di Berlino a Spandau. La moto è stata svelata il 28 settembre 2023, lasciando la stampa a bocca aperta. La 1300 è la sesta gen della serie GS con motore boxer, che viene elaborata dal 1980.

La BMW R 1300 GS ha un segreto nascosto per le sue performance
Le sospensioni all’avanguardia della BMW (Media Press) Nextmoto.it

“GS” sta per Gelände Strasse, ossia Fuoristrada/Strada. E’ frutto di un progetto totalmente inedito rispetto alla precedente versione. Il motore è cresciuto in cilindrata con aggiornamenti mirati. Il bialbero con 4 valvole per cilindro porta la potenza a 145 cavalli (107 kW) a 7750 giri/min e 149 Nm a 6500 giri/min. Inoltre, la trasmissione è stata riposizionata sotto al propulsore, così come il telaio, che è misto a pressofusione in alluminio nella parte posteriore mentre nella zona anteriore c’è uno scatolato in acciaio.

Tutte queste modifiche hanno permesso alla GS di avere 12 kg in meno rispetto al modello precedente con una massa che si attesta a 237 kg. E’ stato lanciato un nuovo faro a LED singolo a forma di X. Se sul piano del design il nuovo modello rappresenta un clamoroso passo in avanti, il segreto della moto risiede sulle avanzatissime sospensioni elettroniche. Consentono, infatti, di modificare elettronicamente la rigidezza della molla grazie a un trucchetto. Date una occhiata alla moto elettrica teutonica rivoluzionaria.

Le sospensioni all’avanguardia della BMW

Le sospensioni elettroniche BMW permettono di modificare la taratura di forcella e ammortizzatore in pochi secondi e senza usare alcuno strumento. L’assetto può variare in base alla modalità di guida scelta. Con l’esordio della nuova R 1300 GS e del sistema DSA, la casa teutonica ha lanciato la possibilità di modificare anche la rigidezza della molla delle sospensioni in pochi click.

Le sospensioni all’avanguardia della BMW
Il trucco della BMW R 1300 GS (Media Press) Nextmoto.it

Per variare il K occorre cambiare fisicamente la molla con un attrezzo, operazione difficile per una moto di serie. Il sistema DSA di BMW consente, attraverso una super gestione del passaggio dell’olio all’interno dei due mono ammortizzatori, di modificare le reazioni di guida come se si cambiasse la rigidezza della molla. La centralina gestisce il tutto basandosi anche sul riding mode inserito e sullo stile di guida, dando una doppia identità alla moto. Quindi bastano pochi scatti per passare da una guida più confortevole ad una più sportiva.

Impostazioni privacy