Honda PCX 125i: “start stop” anche sulle moto

Honda PCX 125
 
Uno scooter da cinquanta chilometri con un litro?
Esiste e si chiama Honda PCX 125i, e’ dotato di tecnologia Idling stop system.

Tecnologie simili le abbiamo giá viste nel mondo automobilistico col nome start stop, Honda da dotato il PCX 125i con la “Idling stop system”, tecnologia che spegne il motore quando le ruote si fermano, non appena l’acceleratore viene sfiorato il motore si riaccende.
 
E’ cosi’ che Honda promette di raggiungere consumi da record, fino a cinquanta km con un litro e emissioni inquinanti bassissime.
Il motore è un monocilindrico da 125cc a quattro tempi raffredato a liquido, la batteria é del tipo ad alto ciclaggio AGM (Absorbed Glass Mat) necessaria per garantire un’adeguata alimentazione a seguito di repentine accensioni e spegnimenti.
 
Oltre ai consumi ridotti il PCX 125i si contaddistingue per il profilo innovativo dei fari “a farfallavisti sulla V4 Concept e sul Faze 250, caratteristica che potrebbe essere presente nei futuri modelli della casa giapponese.
 
Non manca l’ormai consueto impianto frenante combinato CBS (Combined Brake System). Questo fá si che, con l’azione  della sola leva sinistra del freno, la frenata venga modulata tra l’anteriore e il posteriore, migliorando la stabilita’ e il controllo del mezzo.
 
Completano il dna di questo scooter, il tunnel centrale, le ruote alte e un prezzo molto competitivo per il mercato del segmento dei 125 (segmento molto importante per il mercato italiano).
 
Il PCX 125i sara’ uno scooter “globale”, dopo il lancio previsto in Thailandia per novembre 2009, sará commercializzato in Giappone, Europa e negli Stati Uniti.
In Italia affiancherá gli attuali modelli SH 125i, PS 125i e S-Wing 125.