Telaio Monoscocca in Carbonio Ducati GP9 – Immagini

[galleria id=”675″]

Telaio Monoscocca in Carbonio. E’ questa la novità della nuova Ducati Desmosedici GP9 che Casey Stoner ha portato sul gradino più alto del podio già dalla primissima gara del Campionato MotoGP di quest’ anno.

E’, di fatto, la novità più significativa della nuova Ducati GP9 in versione 2009.
Il telaio monoscocca in composito di fibra di carbonio è la nuova strategia tecnica di Borgo Panigale per la MotoGP 2009: un nuovo step tecnico che viene successivamente ai due precedenti steps che si sono verificati con la Ducati GP3 e la Ducati GP7.
 
Il concetto di motore portante è stato la linea guida del progetto Desmosedici che ha esploso e realizzato l’ obbiettivo di realizzare una ciclistica in cui ogni elemento svolga una funzione specifica, ottenendo la rigidezza desiderata con il minor peso possibile e realizzando, quindi, la massima efficienza.
 
Il motore, il telaio anteriore, il telaio posteriore, il retrotreno (formato da forcellone e leverismi della sospensione) e l’avanterno sono gli elementi principali della moto: il nuovo progetto di Borgo Panigale è stato, quindi, quello di abbandonare il concetto classico di telaio come elemento di collegamento di tutti gli elementi, a favore di uno schema in cui il motore sia l’elemento centrale cui si collegano singolarmente telaio anteriore, telaio posteriore e retrotreno.
 
Precedenti step tecnici
 
Ducati GP3: la sua caratteristica era quella di un retrotreno vincolato unicamente al motore. In questo caso, sia il perno forcellone, sia il bilanciere della sospensione, erano collegati solo al motore senza alcun contatto con il telaio anteriore.
In questa versione, i due telai anteriore e posteriore erano collegati tra loro.
 
Ducati GP7: la caratteristica di questa versione era il telaio anteriore completamente disgiunto dal telaio posteriore. Il motore, dunque, costituiva l’elemento centrale della moto mentre il telaio anteriore svolgeva il compito di collegare il motore al perno di sterzo e quello posteriore aveva una funzione di collegamento tra il motore e la sella e le pedane.
Questa versione prevedeva che il telaio anteriore e posteriore fossero disgiunti e ancorati solamente al motore con il risultato di avere due telaietti più leggeri e di dimensioni ridotte.
 
Ducati GP9: la nuova moto di Casey Stoner del 2009 monta un telaio anteriore che ingloba anche la funzione di air-box in un unico elemento, mentre la scelta del monoscocca permette di realizzare le due funzioni in modo efficiente.
Il materiale composito in fibra di carbonio è stato una scelta derivante da due necessità: la prima, quella di realizzare la forma desiderata per il pezzo in modo “low cost“, ossia senza ingenti costi di attrezzatura, la seconda è quella di poter realizzare diverse rigidezze torsionali e flessionali semplicemente cambiando il tipo, il numero e l’orientazione delle pelli di carbonio utilizzando la stessa attrezzatura.