Ducati a Misano per il GP di casa

Casey Stoner
I due piloti del Ducati Marlboro Team arrivano sul circuito di Misano per fare una bella gara davanti al pubblico di casa della Ducati. Nessuno dei due l’anno scorso aveva potuto provarci, Stoner perché ancora assente, Hayden per essere stato centrato in un incidente alla prima curva. 
 

Entrambi tuttavia hanno dimostrato di poter essere molto veloci sulla pista della Riviera di romagnola: Stoner nel 2007 ha vinto e nel 2008 guidava la gara quando è incappato in una scivolata. Hayden l’anno scorso aveva disputato ottime prove e aveva trovato una buona messa a punto per la sua Ducati.

Come sempre i Ducatisti saranno pronti a sostenerli con grande calore dalla Tribuna Ducati presso la “Variante Parco”, la prima curva dopo il rettilineo di partenza. 
 

Casey Stoner dovrà riscattare la scivolata di Indianapolis. “Naturalmente Indy è stata una delusione per noi ma adesso guardiamo avanti. Sono contento di andare su una delle piste di casa della Ducati, una dove in passato siamo riusciti ad essere molto veloci. 
 

E una delle gare dove non ho corso nel 2009 ma vedremo cosa riusciremo a fare questo fine settimana. Dobbiamo concentraci di più sull’anteriore perché non vogliamo tornare indietro rispetto ai progressi fatti recentemente. Tutto il team sta lavorando duramente, come sempre i ragazzi non si risparmiano quindi speriamo di ottenere un buon risultato”. 
 

Nicky Hayden ha anche lui da riscattare l’ultima gara. “Da Indianapolis siamo partiti subito per l’Italia quindi la settimana prima della gara sembra davvero cortissima. A Misano l’anno scorso durante le prove e nel warm -up avevo davvero un ottimo passo in configurazione gara, poi la domenica sono stato coinvolto in un incidente alla prima curva dove mi sono venuti addosso. 
 

E’ sempre speciale correre in Italia con la Ducati e non ne vedo l’ora. L’anno scorso è andata come ho detto, nel 2008 non ho corso perché mi ero infortunato al piede quindi domenica dobbiamo cercare di rifarci, anche perché verranno sicuramente tanti tifosi e tante persone dalla Ducati”.