De Angelis alla ricerca di una sella

Anche le stagioni iniziate sotto i migliori auspici possono offrire delle svolte in negativo. Ne sa qualcosa Alex De Angelis, per il quale il 2010 sarebbe dovuto essere l’anno della rinascita. Il condizionale ovviamente è d’obbligo. Il sanmarinese infatti aveva progettato di rimettersi in gioco con la moto2 al fine di rivitalizzare una carriera intorpidita da diversi anni sfortunati in motogp. Pertanto poco meno di un anno fa il buon Alex aveva siglato un accordo con l’ambizioso team Scot, che gli avrebbe permesso di gareggiare da protagonista nella nuova classe del motomondiale.

Quella che però doveva essere una relazione duratore e lungimirante si è rivelata invece decisamente caduca. L’ex del team Gresini ha finito ben presto per lasciare il carrozzone, trovando una sistemazione in motogp. Anche tale esperienza però non ha avuto alcuna continuità. Alex ha corso solo per un breve periodo con la scuderia Interwetten per sostituire l’infortunato Hiroshi Aoyama. Il ritorno del giapponese è stato dunque una verra mannaia.
 
Ad oggi infatti Alex si trova senza una sella, e con un paio di contatti tra le mani. Proposte interessanti, ma non di certo particolarmente convincenti. Ed è per questo che il giovane rider ha deciso ancora una volta di dichiararsi sul mercato, in modo da favorire eventuali approcci da parte di alcune compagini.
 
L’intenzione ovviamente non è solo quella di reperire una sella per il prosieguo della stagione, ma anche di trovare una sistemazione in vista del 2011. Del resto vista la precarietà del settore è meglio attivarsi con largo anticipo, anzichè patire per mesi durante l’incerto motomercato post-season.