David Philippaerts torna alla vittoria

[galleria id=”1771″]Il pilota del team Yamaha Monster Energy MX David Philippaerts ha vinto nel Campionato del Mondo FIM MX-GP in sella all’innovativa YZ450FM 2010 il Gran Premio di Francia. 
 

Il polivalente pilota italiano ha così celebrato la sua prima vittoria dal GP inglese del 2009 disputato a Mallory Park, dopo esser stato nel 2008 Campione del mondo della MX1.

L’italiano ex-iridato David Philippaerts sfruttando anche alcuni test per migliorare il set-up della sua YZ450F durante la settimana è stato protagonista nella 1a manche di una agguerrita battaglia a quattro per il podio. Il 25enne si è alternato in terza posizione per tutta la gara con Clement Desalle per poi batterlo e riuscire a salire sull’ultimo gradino del podio facendo anche segnare anche il giro più veloce. 
 

Il duello si è poi rivisto nella 2a manche ma questa volta in gioco c’era il primo posto. Philippaerts è riuscito a spingere senza mai voltarsi indietro. Dopo due pole-position e due podi nelle prime gare della stagione il pilota della Yamaha, Campione del Mondo 2008, ha cosi ottenuto la quarta vittoria in sella alla Yamaha
 

Philippaerts grazie alla vittoria è ora 3° in classifica generale a soli quattro punti da Desalle mentre De Dycker è in 6° posizione a dieci punti dal 5°. L’ottavo round avrà luogo tra due settimane a Teutschenthal e sarà valido per il GP di Germania, primo di tre gare di fila (a seguire i GP di Lettonia e Svezia). 
 

David Philippaerts, Yamaha Monster Energy MX Team:“Sono felicissimo. Oggi abbiamo corso due manche molto buone e la mia gara contro Desalle nella 1a è stata spettacolare. Ci saremo superati a vicenda almeno sei o sette volte ed è stato divertente. Nella 2a manche l’ho superato presto e quando sei li davanti è molto più facile. Avevano pulito alcune parti del tracciato dopo la 1a manche e la pista era più veloce e si saltava meglio. 
 

Abbiamo lavorato molto questa settimana dopo la trasferta americana con Fabio che ha aiutato entrambi noi piloti e la moto andava molto bene. Ohlins sta andando perfettamente. La moto è nuova come anche l’abbinamento con le sospensioni e per questo abbiamo avuto bisogno di tempo. Ora siamo nella giusta direzione. Ringrazio i miei sponsor e il mio dottore che mi ha aiutato a recuperare dopo gli USA”.