Classe 250: Aoyama alla prova Valencia

Hiroshi Aoyama si appresta ad affrontare una settimana di “passione”. Nei prossimi giorni infatti sarà chiamato a dare il meglio in vista del gp di Valencia, al fine di sconfiggere definitivamente Simoncelli e di trionfare nel campionato 250 2009.

Per fare ciò il giapponese avrà a disposizione un buon margine di vantaggio rispetto al diretto inseguitore. Grazie alla vittoria ottenuta a Sepang, Hiroshi è riuscito a portare a 21 punti il distacco che lo separa da Supersic.
 
Tale margine, seppure non comporti alcune certezza dal punto di vista aritmetico, costituisce comunque una buona pezza d’appoggio per la vittoria finale. Aoyama infatti potrebbe perdere il titolo solo se finisse fuori dalla top 11 a fronte del successo da parte del rivale della Gilera.
 
La questione titolo pare dunque ufficiosamente decisa. Nonostante ciò, Marco Simoncelli non ha palesato alcun segno di cedimento, affermando in più di una occasione di essere pronto a lottare finchè ce ne sarà la possibilità. Pertanto a Valencia sarà possibile ammirare un Sic grintoso e per nulla remissivo.
 
Tuttavia questa volitività potrebbe non essere sufficiente, visto che (come detto in precedenza) per ottenere il bis nella quarto di litro occorrerebbe anche una debacle da parte di Aoyama. Debacle che ad oggi pare decisamente impropabile. Il pilota della Scot infatti ha avuto nella costanza di rendimento il suo punto forte. Dunque sembra davvero azzardato che finisca fuori dalle posizioni che contano proprio nel momento decisivo della stagione.
 
Lo sport però ci insegna che le somme si tirano solo a giochi conclusi. Pertanto è bene che nessuno si adagi sugli allori, anche perchè la distanza che separa un potenziale campione da un campione è davvero abissale. Aoyama avvisato, mezzo salvato.