Clamoroso in MotoGP, porte chiuse in faccia: non ci sarà la novità tanto attesa

La MotoGP è scossa da una notizia non da poco, che può cambiare le carte in tavola. Ecco la situazione al momento.

La stagione di MotoGP targata 2023 vive sul dominio di casa Ducati, con Pecco Bagnaia lanciato verso il suo secondo titolo mondiale di fila. Il campione del mondo del marchio di Borgo Panigale ha aumentato il proprio vantaggio su Jorge Martin e Marco Bezzecchi, i quali non hanno tenuto il passo del rivale in termini di costanza di rendimento.

MotoGP cambia tutto
MotoGP rider in azione (ANSA) – Nextmoto.it

Infatti, entrambi si sono dimostrati molto rapidi, ma spesso incappano in alcuni fine settimana poco fortunati, che gli hanno impedito di restare in lizza per il mondiale. Una delle grandi sorprese di questa stagione è la KTM, che può essere considerata senza troppi dubbi la seconda forza in campo.

Brad Binder ha chiuso al secondo posto in Austria, sia nella Sprint Race che nella gara domenicale, mentre è Jack Miller a far discutere, dal momento che non riesce a trovare il passo giusto. Dopo delle buone partenze, l’australiano viene sempre risucchiato dal resto del gruppo, andando in grande difficoltà nella gestione della gomma. L’ex Ducati è al suo primo anno in KTM dopo aver complessivamente deluso con la Rossa, ed ora sta ripetendo delle performance non da sogno con la casa di Mattighofen.

Tuttavia, ci sono anche novità non troppo positive per il futuro, nel quale la KTM aveva intenzione di aggiungere nuove moto. Il grande boss del Circus della MotoGP ha infatti parlato chiaro per ciò che riguarda i prossimi anni, soffermandosi soprattutto su quella che sarà la prossima stagione.

MotoGP, Carmelo Ezpeleta stupisce tutti

Alcune voci, qualche settimana fa, parlavano del fatto che la KTM fosse pronta per portare sotto di sé il team LCR, quello gestito da Lucio Cecchinello, che è legato da sempre al marchio Honda. Secondo questa possibilità, Marc Marquez sarebbe potuto passare alla KTM per cercare di tornare al vertice della MotoGP già dal 2024, assieme a Pedro Acosta.

KTM brutta notizia
KTM che mazzata (ANSA) – Nextmoto.it

Cecchinello ha però smentito tutto pochi giorni dopo, affermando che il suo contratto con la Honda verrà onorato. In seguito, il tutto è stato confermato, con la KTM che non avrà un team satellite o anche una solo moto in più nella prossima stagione. La notizia definitiva è stata svelata in queste ore, con il boss della DORNA, ovvero Carmelo Ezpeleta, che ha negato questa possibilità in un’intervista riportata da “Marca“.

Ezpeleta ha detto che il sistema vigente funziona, e che non ci saranno aggiunte per la prossima stagione: “Non c’è una quinta KTM in gara e non ci sarà nel 2024, non cambierà nulla perché il sistema che c’è attualmente funziona molto bene ed andremo avanti così“.

La MotoGP avrà dunque lo stesso numero di partenti il prossimo anno, e non c’è nessun nuovo marchio che pare essere interessato all’ingresso. La KTM ha davanti a sé un futuro roseo, visto che la moto continua a crescere con delle performance sempre più convincenti. Il prossimo anno sarà quello dell’assalto al mondiale.

Impostazioni privacy