Clamoroso in MotoGP, il campione spagnolo può restare “a piedi”: non c’è posto per lui

Ancora incerto il futuro del pilota spagnolo dopo tre mesi dal suo annuncio. Occhio alle prossime settimane.

C’è ancora una questione aperta in MotoGp relativa all’ufficializzazione del posto per il 2024. E nonostante non si parla d’altro negli ultimi giorni, non è quella legata a Marc Marquez.

Futuro Acosta
Acosta al comando della classifica di Moto2 (ansafoto.it) nextmoto.it

Il pilota spagnolo non ha ancora annunciato il suo futuro, in bilico tra Honda ed il trasferimento al team Gresini. I test di Misano non hanno convinto Marquez che adesso sta valutando di lasciare Honda. Una decisione, tuttavia, che va ponderata a lungo visti gli anni di trascorsi con il tea giapponese e la possibilità che riescano ad allestire una moto competitiva.

A poche ore dalla gara giapponese, nel circuito di Suzuka, è un’altra la questione ancora da chiarire. Si tratta, però, sempre di un pilota spagnolo, Pedro Acosta. Il pilota del team Red Bull KTM Ajo occupa attualmente la prima posizione della classifica di Moto2, con 39 punti di vantaggio su Tony Arbolino. E se da un lato la sua stagione è ancora tirata e non dovrebbe consentirgli di pensare ad altro, Acosta già pensa al futuro.

KTM, Acosta ancora in dubbio: la situazione

Tre mesi fa Pedro Acosta aveva esercitato la clausola, presente ovviamente nel suo contratto, per fare il salto in classe regina al termine della stagione 2023. KTM non aveva potuto far altro che  accettare la sua scelta, senza però confermare se la sella di Acosta sarebbe stata nel team ufficiale o nel team GasGAs.

Futuro Acosta
Acosta ancora incerto sul suo futuro in MotoGp (ansafoto.it) nextmoto.it

Adesso c’è una situazione complessa in KTM. Il team austriaco ha lavorato a lungo per convincere Dorna ad aggiungere un altro team, in modo tale da avere altre due moto, senza avere però l’approvazione. Brad Binder e Jack Miller hanno un contratto in vigore per il 2024 (Binder fino al 2026). Stessa storia anche per Pol Espargaro e Augusto Fernandez, anche se quest’ultimo non ha ancora ufficializzato il rinnovo.

Il problema, al momento, si espande anche alla Moto2, perchè il team di Mattighofen ha ufficializzato anche i piloti per la classe intermedia: Oncu e Vietti. Acosta si è dimostrato già diverse volte spazientito dalla situazione. “Vorrei sapere quando ci diranno qualcosa, so di avere un posto ma non so dove”, aveva dichiarato qualche settimana fa.

Occhio perché KTM deve gestire una situazione molto complessa, che potrebbe influire anche sulla stagione 2024 in termini di prestazioni e risultati sia i Motor che in Moto2.

Impostazioni privacy