Che fine ha fatto la Derbi? Tutto sul brand spagnolo dimenticato

Molti di voi ricorderanno il marchio Derbi, che ha avuto esperienze anche nel Motomondiale. Ecco cosa è accaduto di preciso.

Sono molti i marchi motociclistici che hanno scritto notevoli pagine di storia, ma che, con il passare del tempo, hanno iniziato a finire in secondo piano, sino a scomparire del tutto dalla scena. Questo è il caso della spagnola Derbi, che iniziò la propria avventura nel lontano 1922, grazie all’opera di Simeon Rabasa. Pensate che la storia di questo brand partì con l’apertura di un negozio di biciclette, che in seguito si ampliò ed iniziò a produrre moto.

Che fine ha fatto la Derbi? Tutto sul brand spagnolo dimenticato
Derbi (ANSA) – NextMoto.it

Sin dai tempi della guerra civile spagnola, infatti, Rabasa si impegnò nella costruzione di ciclomotori di piccole dimensioni, stringendo molti accordi con varie fabbriche ed altre aziende in modo da poter ricevere le forniture ed i materiali necessari.

Si passò poi alla produzione di moto di cilindrata più alta, che però entrarono in crisi negli anni Sessanta. A quel punto, la Derbi iniziò a lavorare solamente su modelli con cilindrate comprese tra 49 e 75 cc, in vendita a basso costo e molto ricercare sul mercato. Nel nuovo millennio, dopo un periodo di difficoltà, cambiò tutto.

Derbi, la produzione è ormai terminata

Come accaduto per tanti altri marchi, anche la Derbi entrò a far parte del gruppo Piaggio, per l’esattezza nel 2001. Come detto in apertura, la casa spagnola ha ottenuto grandi risultati anche nel mondo delle corse, con successi iridati che si sono susseguiti nelle varie epoche. Dopo quelli di Angel Nieto in classe 50 ed Jorge Martinez in classe 80 degli anni Sessanta, Settanta ed Ottanta, questo brand tornò nel Motomondiale sotto la Piaggio.

Derbi moto tanti successi
Derbi moto in mostra (Derbi) – Nextmoto.it

Nel 2008, Mike di Meglio vinse il titolo piloti in classe 125, e due anni dopo fu addirittura Marc Marquez a trionfare, sempre nella stessa categoria, regalando l’ultimo successo mondiale al costruttore iberico. Purtroppo, dopo una prima fase in cui Piaggio volle investire in questo brand per risollevarlo, le cose cambiarono durante gli anni Dieci del nuovo millennio, sino ad una decisione importante, che ha posto fine a tutto.

Infatti, nel 2019 si interruppe la produzione della Derbi, con il modello Senda, l’unico rimasto sul mercato, che uscì di scena per via delle normative Euro 5. Al momento, così come la Cagiva, questo costruttore non è più stato utilizzato, ma chissà che la Piaggio, in futuro, non voglia tornare a sfruttarlo, e tutti ne sarebbero molto felici.

Impostazioni privacy