Casey Stoner, la rivelazione impensabile: “Lei è stata la mia preferita”

In una recente intervista Casey Stoner ha fatto una rivelazione sulla sua moto preferita in MotoGP e ha lasciato tutti di stucco.

Ci sono campioni che nonostante abbiano smesso di correre da anni, ancora sono nell’immaginario collettivo e tanti fan si emozionano nel rivederli in sella a delle moto, sognando un ritorno, seppur fugace, per una gara. Tra i più osannati c’è quel Casey Stoner che nel 2012, quando annunciò il ritiro, lasciò tutti a bocca aperta, visto che era ancora nel pieno della sua maturità e avrebbe avuto davanti a sè ancora diversi anni ad alti livelli in MotoGP. Solo dopo qualche tempo si venne a sapere dei suoi problemi di salute che lo avevano costretto a dire basta con l’attività professionistica.

casey stoner
Casey Stoner (nextmoto.it)

Ancora oggi però l’australiano lo si vede in giro per il paddock o in qualche manifestazione dedicata alle due ruote. Ed è uno spettacolo vero, perché riesce ancora ad emozionare i suoi tifosi e tutti gli appassionati. L’ultima occasione è stata al Festival della velocità di Goodwood, sicuramente il più importante a livello globale, dove è salito in sella alla Ducati Desmosedici del 2007 con cui si è laureato per la prima volta campione del mondo (così come la Rossa di Borgo Panigale). A scortarlo nientemeno che un altro campione come Pecco Bagnaia, in una sorta di parata che ha celebrato la Ducati e i suoi successi nel mondo.

Stoner e una rivelazione scioccante

Se si parla di Stoner, lo si ricorda soprattutto per quei quattro anni in Ducati che hanno fatto la storia della MotoGP. Fu l’unico capace a far vincere quella Desmosedici potente quanto indomabile, quantomeno per chiunque altro. Con la sua guida particolare è riuscito ad ottenere risultati incredibili che ancora oggi meravigliano. E il legame tra lui e la Rossa è indissolubile. O quantomeno lo si credeva fino ad oggi.

L’australiano da anni contesta alla MotoGP lo strapotere di elettronica e aerodinamica, fattore questo che lo ha portato a polemizzare anche con la Ducati, capofila di questa inversione di tendenza. Stoner propenderebbe per un ritorno alle origini per creare anche più spettacolo, ma per ora tutti sembrano ignorarlo nel paddock. Ma intanto se n’è uscito con altre parole che faranno discutere.

Stoner ha svelato la sua moto preferita in MotoGP
Casey Stoner con la Honda RC213V (ANSA) – nextmoto.it

Infatti proprio a Goodwood ha svelato quale è stata la sua moto preferita in MotoGP. E ancora una volta ha lasciato tutti di stucco: “Dico la Honda del 2012 ma con le gomme del 2011. Quando hanno tirato fuori le nuove gomme per la nuova stagione, non funzionavano con la nuova moto. Abbiamo filmati al rallentatore della gomma posteriore che rimbalza ogni volta. Ogni curva a destra era così quando acceleravo. C’entrava la mescola delle gomme e per questo dico che con quelle dell’anno prima era incredibile“.

Parole queste che ovviamente hanno scioccato i suoi fan in Ducati, ma Stoner ha specificato bene il perché della sua scelta: “Con le gomme del 2011 quando abbiamo iniziato i test era senza dubbio la migliore moto che ho guidato, era fantastica in frenata, girava, e in percorrenza era bellissima“. Con buona pace della Desmosedici del 2007.

Impostazioni privacy