Cagiva, sta per tornare un mito del passato con la collaborazione di MV Agusta: le prime immagini

La Cagiva, un altro brand rinomato dal punto di vista motociclistico. Presto potrebbe fare ritorno un modello molto apprezzato.

Il mondo del motociclismo si espande, si amplia, si rinnova. Questo processo evolutivo capita ogni anno da quando i veicoli a motore – in questo caso a due ruote – hanno iniziato ad essere veramente diffusissimi. In Italia come nel resto del mondo. Succede quindi che alcune aziende e particolari mezzi finiscono un po’ nel dimenticatoio.

Cagiva Canyon, può davvero ritornare? 11 dicembre 2022 nextmoto.it
Cagiva Canyon, può davvero ritornare? nextmoto.it

Non tanto perché qualcosa sia andato storto effettivamente, ma perché il tempo passa. Vale anche per marchi storici come la Cagiva, in particolar modo con il modello Canyon. Anche se, adesso, sembra arrivato il momento di rispolverarlo. Per la gioia di tanti motociclisti.

Cagiva Canyon: una storia tutta italiana

La Cagiva ha spesso prodotto modelli veramente spettacolari. La Canyon – o Gran Canyon – è indubbiamente fra questi. Presentata nelle cilindrate 500, 600 e 900, fu prodotta dal 1995 fino al 2002. Si tratta di un modello derivato dall’enduro, con qualche traccia di eccitante mototurismo.

Carenatura e cupolino spiccano all’occhio, ma anche l’aggiunta della borsa sopra la sella oltre che la modifica delle borse laterali. La capienza del serbatoio è stata ridotta, mentre il propulsore era di di derivazione Ducati.

Una moto uscita di produzione nel 2000, a causa della fine della fornitura dei motori da parte della Ducati. Venne sostituita dalla Cagiva Navigator abbinata ad un propulsore Suzuki. L’azienda di Borgo Panigale, comunque, si ispirò a quella Cagiva per la creazione della Ducati Multistrada.

MV Agusta, che regalo agli italiani: torna la Canyon?

E’ inutile negarlo. La Cagiva ha veramente fatto la storia del motociclismo italiano ed internazionale; il solo nome, riporta alla mente molti nostalgici degli anni ’80 e ’90 grazie ad alcuni modelli realizzati proprio dalla società italiana, oggi inglobata in MV Agusta. E proprio questa unione, secondo quanto circola in rete, potrebbe permettere la rinascita di un determinato tipo di modelli collegati al passato di Cagiva.

Ci riferiamo alla nuova gamma Lucky Explorer presentata nel 2021, certo. Ma anche e soprattutto ad un render davvero particolare. Si tratta di quanto mostrato da Oberdan Bezzi e la ‘sua’ Cagiva C-55 Canyon. Nome scelto volutamente, per celebrare le enduro – e le sue derivate – prodotte da Cagiva a fine anni ’90 e agli albori del 2000.

Cagiva Canyon, i lrender è incredibile (Web source) 11 dicembre 2022 nextmoto.it
Cagiva Canyon, i lrender è incredibile (Web source) nextmoto.it

Secondo quanto spiegato da Bezzi, il suo design è praticamente una enduro costruita in collaborazione con Benelli. Il rendering mostrato pare rappresentare una motocicletta semplice, con dettagli essenziali e non particolarmente accurati.

Secondo il designer, l’obiettivo di una moto del genere dovrebbe essere quello di emozionare motoristicamente parlando. Pratica e versatile, a vederla sembra avere qualcosa che riporti pure allo stile scrambler, magari adatto ai più giovani. Per ora rimane solo una realizzazione ben lontana dalla produzione finale. Ma chissà se un giorno qualcosa potrà effettivamente cambiare.