BMW R 1300 GS, l’optional è da fantascienza: come salverà migliaia di vite in moto

BMW R 1300 GS pronta a debuttare. Intanto spunta l’optional da fantascienza. La nuova ammiraglia bavarese potrà salvare migliaia di vite in moto, tutto svelato

Pensi alle grandi traversate intercontinentali in moto e pensi subito alla gloriosa BMW GS. Dopo il clamoroso successo della versione GS 1250, il marchio bavarese è pronto ad innalzare il tiro e a svelare al mondo la R 1300 GS. L’erede della iconica globetrotter tedesca si prepara a conservare il titolo di best seller mondiale, con tutta una serie di standard che fanno sfregare le mani agli appassionati e ai futuri compratori.

Sistema FCW Bmw 1300 GS
BMW, l’optional rivoluzionario per la 1300 GS – Nextmoto.it

Ciclistica e motore saranno sublimati ad uno dei punti più alti della storia motociclistica di BMW, anche se il vero fiore all’occhiello della neonata R 1300 GS sarà certamente la sicurezza. E starà negli optional la forza della nuova ammiraglia bavarese, che si prepara a piazzare l’ennesima spallata dominante al mercato.

Con l’introduzione sul mercato della R 1300 GS, BMW Motorrad farà debuttare con molta probabilità il sistema Frontal Collision Warning. Un qualcosa da fantascienza per il mondo delle due ruote, ma che ha iniziato a salvare già migliaia di vite dopo che è stato introdotto con regolarità in moltissime delle automobili moderne.

BMW R 1300 GS, l’optional anti-collisioni può salvarvi la vita: come funziona

Notizie certe dovrebbero arrivare nei prossimi periodi, quando verrà svelato se il sistema anti-collisioni frontali sarà nella dotazione di serie o un optional abbinabile all’Active Cruise Control. Ad ogni modo, BMW R 1300 GS sarà in grado di rallentare da sola.

Sistema FCW Bmw 1300 GS
BMW, ecco l’optional da fantascienza – Nextmoto.it

Se viaggerete ad una velocità compresa tra i 30 e i 160 km/h, il radar della moto valuterà se siete diretti troppo bruscamente verso il veicolo o un ostacolo dinanzi a voi. Di qui, il computer di bordo farà i calcoli, azionerà una spia rossa e interverrà sul sistema frenante, rallentando la moto e producendo due ‘pinzate’ a richiamare l’attenzione del pilota.

La vera chicca, poi, starà nell’intelligenza stessa del sistema Frontal Collision Warning. Per evitare brusche ed inutili frenate, il computer valuterà anche l’attenzione del conducente. Ad esempio, se starà utilizzando il menù di bordo, utilizzando le marce o accelerando, il sistema FCW stabilirà la poca ‘attenzione’ di chi è alla guida e inizierà ad intervenire con maggiore anticipo.

Un’innovazione rivoluzionaria nel mondo delle moto che potrebbe salvare tante vite, evitando incidenti frontali e altri brutti episodi per i cultori del motociclismo.

Impostazioni privacy