Yamaha, bomba totale: ha due motori e non è una moto

La Yamaha ha lanciato un innovativo mezzo di trasporto dotato di due motori, ma non è una motocicletta. Ecco di cosa si tratta.

Una delle case motociclistiche più famose al mondo è senza dubbio la Yamaha Motors. Non a caso è la seconda produttrice di moto sulla Terra dopo la Honda. Questa eccezionale azienda giapponese nacque nel lontano 1955, dopo essere stata scorporata dalla Yamaha Corporation. Ovviamente, ciò che ha reso la Yamaha prestigiosa in ogni angolo del pianeta sono state soprattutto le corse. Infatti, fin dal 1955 la casa motociclistica di Iwata si è sempre impegnata a perseguire questo sogno.

nuovo veicolo yamaha
Nuovo veicolo Yamaha (ANSA) – nextmoto.it

Qual era allora la sua prima moto da gara? Secondo gli esperti, la prima in assoluto si chiamava YA-1, e venne prodotta tra il 1955 e il 1958. Oggi, la Yamaha è una stella luminosa nel cielo per migliaia di appassionati di motori, soprattutto grazie alle sue innovative creazioni che sorprendono il mondo intero.

Il nuovo veicolo Yamaha con due motori

Recentemente, la Yamaha ha presentato un inusuale veicolo a due ruote: si tratta di una super gravel elettrica dotata di due motori. Attualmente, il settore elettrico è in forte crescita, non solo nella categoria delle automobili, ma anche nel mondo delle biciclette. Infatti, sul mercato internazionale vi sono molti modelli di bici con motore elettrico o dotate di pedalata assistita. Tuttavia, i due concept lanciati dalla casa motociclistica giapponese al Japan Mobility Show, possiedono un qualcosa di eccezionale. Il primo concept riguarda il progetto di una e-bike da gravel chiamata Y-O1W AWD, la quale è caratterizzata da un’ingegnerizzazione piuttosto complessa.

nuovo veicolo yamaha
Yamaha Y-O1W AWD (Yamaha Press Media) – nextmoto.it

Pertanto, l’obiettivo principale di Yamaha è prendersi una fetta di mercato non ancora satura, poiché in circolazione vi sono pochissimi veicoli in grado di inserirsi tra una bici da gravel e una mountain bike robusta e carrozzata. Inoltre, trattandosi di un concept l’azienda di Iwata non si è concentrata principalmente sui costi, perciò nel progetto ha inserito addirittura due motori elettrici per potenziare entrambe le ruote. Per quanto riguarda le sue caratteristiche, è un veicolo elettrico a due ruote motrici che utilizza due batterie per attingere l’energia di cui ha bisogno. Per questo motivo, appare come se fosse un mezzo nato per affrontare qualsiasi sfida e qualunque tipo di terreno.

Tuttavia, la Yamaha non ha ancora diffuso altri dettagli sull’innovativa super gravel elettrica, ciononostante le ultime indiscrezioni affermano che la velocità massima dovrebbe essere bloccata in Europa a 25 km/h, affinché possa avere l’omologazione stradale. Inoltre, la casa motociclistica giapponese ha presentato anche un secondo concept chiamato Y-00Z MTB. Quest’ultimo mostra una classica Mountain Bike elettrica, il cui design è simile alle altre bici della stessa categoria. Ciò che la contraddistingue è soprattutto il sistema di servosterzo elettrico, che è apparso molto interessante.

Impostazioni privacy