Valentino Rossi 5° a Donington Park

Poteva vincere, ma una scivolata ha tolto Valentino Rossi dalla lotta per la vittoria al Gran Premio di Donington Park, il decimo stagionale per la MotoGP.

Partito dalla pole position, Rossi con la sua Yamaha è rimasto nelle top-position prima di conquistare il comando in seguito alla caduta di Jorge Lorenzo. 
 

Poco più avanti è stato tuttavia proprio Valentino Rossi a sbagliare, lasciando così la prima vittoria in carriera nella classe regina del motociclismo ad Andrea Dovizioso. 
 

“Dopo che Lorenzo è caduto, ho mirato alla vittoria”, dice Valentino. “Come sempre: è il mio modo di correre. Forse, ripensandoci, avrei fatto meglio a lasciar passare Dovizioso per un po’, ma risultava difficile valutare le condizioni della pista. 
 

Guidare sul bagnato con gomme slick comporta sempre rischi, ed il fondo era scivoloso; le curve a sinistra erano completamente bagnate, cosa che ha provocato un raffreddamento della parte sinistra dei pneumatici. Ed ecco cosa ha causato la caduta. Per fortuna, si è trattato di una caduta a basa velocità, e la mia moto non è risultata troppo danneggiata. La moto è stata bravissima, oggi, prima ed anche dopo la caduta! 
 

Dopo, abbiamo rimontato alla grande. Ho scelto di rimanere con le slick nonostante la pioggia, ed il risultato è stato conquistare 11 punti. Oro colato, perché ci hanno permesso di estendere la leadership, nonostante tutto. Andiamo in vacanza con un buon vantaggio sui rivali. Da ultimo, i miei complimenti a Dovizioso, ma specialmente a Colin: oggi, sembrava il diavolo in persona, per come ha guidato”. 
 

Adesso ci sono 25 punti su Jorge Lorenzo, abbastanza per poter guardare con tranquillità almeno all’appuntamento di Brno.