Superbike: Rea beffa tutti nel q1 a Portimao

Jonathan Rea ha iniziato nel migliore dei modi il weekend che vedrà impegnato il campionato superbike nel circuito di Portimao. Il nordirlandese ha infatti concluso in cima alla classifica la prima sessione di prove valevoli per il gp.

Johnny ha fermato il cronometro su 1’43.786, precedendo il sorprendente Smrz e l’agguerrito Ben Spies. Alle spalle dell’americano si è piazzato l’altro alfiere del team Ten Kate Honda, alias Carlos Checa, che ha dunque tenuto fede alle promesse della vigilia.
 
Dietro lo spagnolo si sono attestati Byrne, Nieto, Fabrizio e Biaggi. Dietro questo papello di piloti troviamo il giapponese Nori Haga, che non è riuscito a trovare un buon feeling con la pista. Il pilota Ducati è infatti sembrato in difficoltà in alcuni frangenti.
 
Ciò però non esclude una possibile rinascita. Sembra utopistico pensare che il pilota nippo-brianzolo possa stare a lungo nelle retrovie, visto e considerato che la posta in gioco è troppo alta per eventuali rese anticipite.
 
Già da domani sarà dunque possibile ammirare il vero Haga. Si spera che ciò sia valido anche per le new entry Leon Camier e Sylvain Guintoli. I due debuttanti non sono riusciti ad andare oltre la diciannovesima e la ventiduesima piazza. Per questi piloti vi sono però ampie giustificazioni, alla luce dello scarso feeling con i rispettivi mezzi e col tracciato.
 
Chi invece non sembra poter accampare alcuna attenuante è senza dubbio Ryuichi Kiyonari. Il giapponese non è riuscito ad andar oltre al ventitreesimo posto, attestandosi dunque nei bassifondi della classifica.