Superbike: Kiyonari vicino al team Crs

La stagione appena trascorsa ha riservato parecchie sorprese nell’ambito del mondiale superbike. Una di queste consiste nell’inattesa defaillance del giapponese Ryuichi Kiyonari. Il pilota nipponico non è riuscito in alcun modo a tener fede alle aspettative di inizio 2009.

Inizialmente infatti si pensava che il ventisettenne potesse essere tra i protagonisti del championship. Questa tesi era stata ulteriormente avvalorata dal rinnovo del pilota col team HannSpree Ten Kate Honda. Il binomio Kiyonari-Honda lasciava dunque presagire degli ottimi risultati.
 
Purtroppo però le aspettative non sono state rispettate. Il pilota ha chiuso all’undicesimo posto della generale, dopo aver trascorso una stagione tra alti e bassi. Stagione che è stata contraddistinta da prestazioni disastrose nelle ultime gare del campionato superbike.
 
Ciò dunque ha fatto si che la Honda non riconfermasse il pilota, che si è trovato per conseguenza a rimpolpare la lista degli svincolati. Tuttavia questo status potrebbe ben presto venir meno. Secondo dei rumors infatti il ragazzo sarebbe uno degli obiettivi della new entry Crs.
 
Il team in questione è riuscito ad ottenere la partecipazione al world sbk 2010 (dopo un 2009 in supersport) dopo aver acquisito due Honda CBR 1000 RR del team Stiggy. Crs però potrà schierare un solo pilota.
 
Alla luce di ciò, la scuderia di Sandro Di Stefano si è attivata da subito al fine di cercare un driver esperto in grado di contribuire attivamente allo sviluppo del progetto. Il primo nome vagliato è stato quello di Shane Byrne. L’inglese però ha declinato l’invito accasandosi in Ducati.
 
Il no di Byrne ha fatto si che il chairman della squadra virasse prontamente su Kiyonari. Il giapponese infatti fa gola a molti per almeno due motivi: ha esperienza in sbk, ma soprattutto è in cerca di riscatto. Per tali ragione è l’uomo adatto alla squadra di Di Stefano. In tutto ciò, restano ancora da capire le reali intenzioni di Ryuichi .