Qual è la più bella Harley Davidson? E’ un modello spettacolare

E’ il marchio di moto più noto d’America, ma quale è il modello migliore di sempre? Ecco l’esemplare che ha affascinato mezzo mondo.

Possedere una Harley è un po’ come avere nel proprio garage una iconica Corvette o una Mustang, rimanendo nei confini americani. Nel settore delle due ruote le moto prodotte a Milwaukee hanno definito un’epoca. Il tratto di forza stava nel sound che, di diritto, è entrato nella storia dell’industria motociclistica. Una moto, in particolare, è considerata tra le migliori prodotte sul piano estetico.

Qual è la più bella Harley Davidson? E’ un modello spettacolare
Harley Davidson – NextMoto.it

Di modelli spettacolari l’Harley ne ha prodotti tanti. Dall’unione dei due cognomi nacque un brand che, ancora oggi, attira per fascino, affidabilità e stile. L’idea di fondo era anche piuttosto semplice: equipaggiare una bicicletta di un motore. La produzione di serie del primissimo modello entusiasmò e fu aperta la prima concessionaria nel 1904. Due anni più tardi nacque il primo stabilimento produttivo dove oggi si trova il quartier generale del brand.

La regina dell’Harley Davidson

Un modello che ha fatto la storia è la Sportster. Oggi vi parleremo di un mezzo dell’attuale listino che sta facendo faville. La Nightster 975, raffreddata a liquido, ha ripreso il sentiment della vecchia Sportster. Sul piano del design è l’Harley 2.0, con l’ampio scarico da due collettori che si unisce in un unico terminale. Date una occhiata a questa moto storica che sembra essere arrivata dal futuro.

La regina dell’Harley Davidson
Le linee della Harley Davidson Nightster (Media Press) Nextmoto.it

Fari full led, manubrio Reach e manopole 66′ Collection non sono di serie, ma con 300 euro avrete tutto l’occorrente per guidare un modello spettacolare al top. Sotto il serbatoio batte un Revolution Max 975T è un V – Twin raffreddato a liquido, di 975 cc per 90 CV a 7.500 giri/min e 95 Nm a 5.750 giri. La ciclistica è il marchio di fabbrica del brand americano: forcella Showa Dual Bending Valve da 41 mm davanti, e dietro una coppia di ammortizzatori regolabili nel precarico. L’impianto frenante è a firma Brembo con un disco da 320 mm a 2 pistoncini e un disco da 260 mm con una pinza a singolo pistoncino.

I cerchi in alluminio rispettivamente da 19” davanti e 16” dietro sono equipaggiati da Dunlop 100/90 e 150/80. La moto presenta un baricentro basso, con una sella a 705 mm, un manubrio alto con pedane ampie, per un confort e una agilità senza paragoni. La moto è 2.250 mm di lunghezza, 1.545 di interasse per 221 Kg di peso con un serbatoio da 11,7 litri. Nella modalità Riding Sport vi sentirete di volare.

Impostazioni privacy